Noci: amiche delle donne contro il declino fisico

Sono ormai innumerevoli gli studi che sottolineano l’importanza dell’alimentazione contro il declino fisico: ebbene, le noci sono in pole position.

Mangiare bene significa conservarsi giovani più a lungo e rallentare il naturale processo di declino fisico. Tra i vari alimenti che sono considerati più utili in tal senso, c’è la frutta secca (e in particolare le noci), ma anche l’insalata verde, le arance, le pere e le mele.

Un nuovo studio, pubblicato sulla celebre rivista scientifica Journal of Nutrition e condotto da una equipe della Brigham and Women’s Hospital e della Harvard Medical School, ha messo in evidenza come il consumo minimo di due porzioni di noci alla settimana migliori il processo di invecchiamento, comportando una maggiore indipendenza nella vecchiaia. Con questo si intende, nello specifico, una migliore autonomia nello svolgimento delle funzioni e dei compiti quotidiani come lavarsi, vestirsi, andare a fare la spesa ecc.

Il consumo di noci e di altri “super-food” sembrerebbe quindi associato a un minor rischio di sviluppare taluni disturbi fisici, durante l’intero processo di invecchiamento femminile. L’equipe tiene a specificare che per ora è stata osservata solo la relazione con il sesso femminile, perché lo studio è stato effettuato su un campione di sole donne, ma è possibile che i risultati siano in qualche modo favorevoli anche per gli uomini.

Un altro elemento da prendere in considerazione, come specificato nello stesso studio, è il fatto che l’alimentarsi di questi cibi come noci, lattuga, arance e mele, è da ritenersi coadiuvante contro l’invecchiamento solo se inquadrato all’interno di un regime alimentare attento, meglio ancora se osservato sin da giovani. Solo chi, nel corso del tempo, rispetta semplici regole come quelle di bere alcol con moderazione, consumare poco sale ed evitare il più possibile bevande gassate e zuccherate, può davvero beneficiare dell’aiuto dei super-food contro il declino fisico.

Donne e cibo: un rapporto che cambia

BUON APPETITO!

Fonte foto: Pixabay

Iscriviti alla Newsletter:

Acconsento all’invio di newsletter di Delta Pictures

ultimo aggiornamento: 06-07-2016

X