One Sense: il primo ristorante di Roma dove si parla la lingua dei segni!

È stato aperto a Roma One Sense, si tratta del primo ristorante in cui i camerieri sono in grado di parlare la lingua dei segni!

A Roma è stato aperto il ristorante che si chiama One Sense, ovvero il locale in cui i camerieri parlano la lingua dei segni, il metodo di comunicazione delle persone mute. Si tratta della realizzazione del sogno di Valeria Olivotti, una ragazza di 29 anni che all’età di 3 anni ha perso l’udito.

La ragazza ha aperto il ristorante insieme alla madre, Donatella Montani. Si tratta del primo  locale in cui viene parlata la Lis, ovvero la lingua dei segni. È un luogo unico, che ancora non c’era, il quale si trova alla Garbatella, un quartiere della capitale. I camerieri udenti e non udenti lavorano insieme, offrendo un servizio speciale.

One Sense: a Roma il primo ristorante dove si parla la lingua dei segni!

L’idea di Valeria è stata quella di creare un luogo in cui tutti i sensi venissero utilizzati. Infatti la vista, il gusto, l’olfatto, il tatto e soprattutto l’udito, convergono in un unico linguaggio universale. L’obiettivo è quello di aprire le porte alla diversità, facendo sentire chiunque a casa propria.

One Sense
Fonte foto: https://www.instagram.com/onesenseroma/?hl=it

Ho avuto una vita tutta in salita come del resto accade a tutte le persone sorde che vivono in un mondo dove vige ancora il pregiudizio che noi sordi, con la nostra ‘disabilità’ invisibile, non siamo in grado di condurre una vita normale” ha spiegato la ragazza e per questo motivo ha deciso di aprire il ristorante.

Presso questo ristorante ci sono camerieri che conoscono la lingua dei segni. In più la scelta delle materie prime di qualità è un’altro obiettivo della proprietaria del locale, infatti i prodotti provengono da aziende biologiche e iniziative solidali.

Ogni piatto del menù è contraddistinto da un numero per facilitare la comunicazione. Inoltre ci sono molti libri da leggere, per informarsi sul tema. Presso il ristorante è possibile partecipare a cooking show, corsi di cucina, proiezioni di film muti, danze silenziose e molto altro.

Fonte foto: https://www.instagram.com/onesenseroma/?hl=it

Aggiungi al ricettario

ultimo aggiornamento: 31-12-2018

X