Palombo alla pizzaiola

Come fare un infuso vegan disintossicante

Il palombo alla pizzaiola è un piatto semplice e goloso che metterà d’accordo tutti.

Se amate il pesce, condito in modo semplice per esaltare il suo gusto, non potete non provare il palombo alla pizzaiola. Il palombo ha una spina centrale da cui si dipartono una sorta di cartilagini: per questo motivo, non avendo piccole spine, è un pesce che si può gustare in tutta tranquillità, e si può servire senza problemi anche ai più piccoli.

DIFFICOLTÀ: 1

COTTURA: 20′

TEMPO DI PREPARAZIONE: 20′

INGREDIENTI: *4 persone*

  • 8 tranci di palombo
  • 1 lattina di pomodori pelati
  • olive verdi e/o nere a piacere
  • una manciata di capperi dissalati
  • 2 spicchi di aglio
  • origano secco a piacere
  • olio extra vergine di oliva
  • sale fino

PREPARAZIONE:

Per preparare il vostro palombo alla pizzaiola, spellate gli spicchi di aglio, privatelo del germoglio interno e poi mettetelo a rosolare in una padella con qualche giro di olio extra vergine di oliva.

Una volta che l’aglio è rosolato, toglietelo con l’aiuto di uno stecchino, e versate nella padella i pomodori pelati che avrete prima ridotto a pezzettini.

Adagiate nella padella i trancetti di palombo, e rosolateli da ambo le parti. Aggiungete al sugo di pomodori pelati anche le olive verdi o nere lasciate intere o tagliate a metà, una generosa manciata di capperi dissalati e sale fino quanto basta. L’origano secco ci sta molto bene, per cui abbondatene pure.

Chiudete la padella con un coperchio, e lasciate che il palombo completi la sua cottura. Ci vorranno pochi minuti. Quando sarà tenero (non fatelo stracuocere, oppure diventerà secco), spegnete il fuoco e servitelo insieme al suo buon sughetto.

Servite il vostro palombo alla pizzaiola ben caldo, magari in accompagnamento a una bella insalata fresca mista o a delle verdure saltate in padella.

Da provare anche gli strozzapreti al sugo di palombo e melanzane

BUON APPETITO!

Non perderti le altre golose ricette di Primo Chef, lascia la tua email qui sotto:

Privacy Policy
Se ti è piaciuta la ricetta, condividila sui social!

ultimo aggiornamento: 17-04-2016

Caterina Saracino