Pappardelle al caffè con gamberi e porcini

Le pappardelle al caffè seguono una passione tutta italiana per la pasta fresca fatta in casa.

chiudi

Caricamento Player...

Le pappardelle al caffè con gamberi e porcini sono un primo raffinato per una cena con i fiocchi che potreste gustare in un ristorante stellato.

DIFFICOLTÀ: 3

COTTURA: 30′

TEMPO DI PREPARAZIONE: 25′

INGREDIENTI PAPPARDELLE AL CAFFÈ per 4 persone

  • 400 g di semola rimacinata di grano duro
  • 50 g di burro
  • 40 g di porcini secchi
  • 20 g di rucola
  • 15 g di caffè solubile
  • 8 code di gambero sgusciate
  • 4 gamberoni di Sicilia
  • 3 g di caffè macinato fine
  • 3 uova
  • 1 scalogno
  • 1 foglia di alloro
  • olio extravergine di oliva
  • pepe bianco e sale marino

pappardelle al caffè

PREPARAZIONE PAPPARDELLE AL CAFFÈ

Per questa preparazione serve: nonna papera.
Preparazione della pappardelle al caffè: lasciate sciogliere il caffè solubile nell’acqua; prendete la semola e impastatela unendo le uova, il caffè solubile e quello in polvere e lavorate circa 20 minuti.

Quando avrete ottenuto un impasto omogeneo, stendetelo con il mattarello (se volete fare più in fretta potete usare la nonna papera ricordandovi però di diminuire lo spessore gradualmente) e ricavate pappardelle di 6 mm di larghezza.

Prendete una pentola e aggiungete acqua e sale e, quando bolle, immergete i porcini e lasciateli cuocere per 12 minuti e spegnete. Nel frattempo mondate e tritate lo scalogno, mettete sul fuoco una padella con un filo d’olio e alloro e fatelo stufare unendo successivamente i funghi con la loro acqua di cottura e lasciate cuocere per altri 10 minuti. Incorporate i gamberoni puliti (ricordatevi di eliminare il filamento nero), le code di gambero, sale, pepe e continuate la cottura per altri 5 minuti. Alla fine mettete del burro e fate addensare.

Mettete sul fuoco la pentola con sale e quando bolle buttate la pasta al caffè e lasciate lessare per 4 minuti; scolate e fatela saltare nella padella assieme agli altri ingredienti avendo cura di girare mentre cuoce a fiamma lenta per qualche istante.

Componete i piatti aggiungendo, se volete un po’ di porro saltato come guarnzione.

Se volete un’alternativa più classica per l’utilizzo del caffè, questa sarà di certo gradita nella bella stagione: “Come fare la crema al caffè fredda buona come al bar“.