Ingredienti:
• 1 kg di macinato di maiale
• 500 g di macinato di manzo
• 200 g di lardo
• sale q.b.
• pepe q.b.
• 1 spicchio di aglio
• 1 pizzico di cannella in polvere
difficoltà: facile
persone: 4
preparazione: 40 min
cottura: 20 min

Il pastin bellunese è un piatto di carne tipico della cucina veneta e si prepara con un mix di macinato di manzo e maiale!

Il pastin bellunese è una pietanza tipica della provincia veneta che si prepara con una base di carne trita mista e aromatizzata con spezie come la cannella in polvere e il pepe, lardo e aglio tritati. Tradizionalmente la preparazione del pastin coincideva con il periodo in cui veniva macellato il maiale, ma oggi rappresenta uno dei piatti imprescindibili dei giorni di festa e delle sagre locali venete per questo ormai si prepara durante tutto l’anno.

Il pastin ricorda molto i classici hamburger di carne e può essere consumato sia crudo che cotto. Vediamo subito la ricetta passo per passo!

10 ricette per arrivare pronti alla prova costume

Pastin bellunese
Fonte foto: https://www.pexels.com/photo/burgers-fire-grill-grilling-116109/

Preparazione del pastin bellunese

Per prima cosa sbucciate lo spicchio di aglio, poi tritatelo insieme al lardo. Trasferite i due tipi di macinato all’interno di una terrina capiente, aggiungete il trito di aglio e lardo, la cannella in polvere, il sale e il pepe.

Iniziate a mescolare direttamente con le mani in modo da amalgamare bene la carne agli aromi. Coprite con la pellicola per alimenti e fate riposare in frigorifero per un paio d’ore in modo che la carne si insaporisca per bene.

Dopo un paio d’ore riprendete la carne aromatizzata e formate delle polpette all’incirca delle stesse dimensioni. Schiacciatele leggermente su di un tagliere in modo da ottenere una sorta di hamburger.

Cuocete su di una griglia antiaderente o in graticola per dieci minuti circa o fino a quando la carne non risulterà ben cotta. Servite!

Come si serve il pastin? Può essere consumato crudo e spalmato su pane tostato, è ottimo cotto alla griglia e accompagnato alla polenta o per farcire ricchi panini.

In alternativa, vi consigliamo di provare anche la zeraria ligure.

Fonte foto: https://www.pexels.com/photo/burgers-fire-grill-grilling-116109/

0/5 (0 Reviews)

Clicca qui per seguire Primo Chef su Instagram
Clicca qui per seguire Primo Chef su TikTok
Clicca qui per seguire la nostra pagina Facebook
Clicca qui per entrare nel nostro gruppo
Clicca qui per iscriverti al nostro canale Telegram
Clicca qui per seguire Primo Chef su Twitter

Riproduzione riservata © 2022 - PC

ultimo aggiornamento: 15-05-2019


Una ricetta incredibile: la torta foresta nera vegan!

Rustici crostini con asparagi bianchi e prosciutto