Ingredienti:
• 1 peperone rosso
• 1 peperone giallo
• 1 peperone verde
• 180 g di mollica di pane raffermo
• 4 cucchiai d'olio EVO
• 2 cucchiai di capperi sotto sale
• 1 cucchiaio di pinoli
• 60 g di olive nere denocciolate
• 1 spicchio di aglio
• 2 cucchiai di pecorino grattugiato
• 1 ciuffo di prezzemolo
• sale e pepe q.b.
difficoltà: facile
persone: 4
preparazione: 15 min
cottura: 20 min

Con i peperoni ammollicati portate in tavolo tanto colore, un’idea interessante, ma soprattutto buona, per un pasto da passare in allegria.

I peperoni ammollicati sono un contorno piacevolmente colorato, che potete preparare per allietare una festa. Originari della cucina siciliana, di solito si preparano con peperoni rossi e gialli, ma per dargli più colore potete usare anche un peperone verde.

Noi abbiamo previsto la cottura in padella, ma seguendo la stessa ricetta, e usando una teglia adeguata, potete cuocerli anche in forno. Non sono presenti nella ricetta originale, ma potete aggiungere ai peperoni alcuni filetti di acciuga e farli sciogliere nell’intingolo.

peperoni ammollicati
peperoni ammollicati

Preparazione di peperoni ammollicati

  1. Prendete i peperoni e lavateli sotto acqua corrente. Passateli anche con le mani in modo da eliminare eventuali impurità più appiccicose.
  2. Tagliateli a metà, lavate velocemente anche l’interno e eliminate torsolo, semi e coste bianche, che sono indigeste. Mettete i mezzi peperoni sul tagliere e tagliateli in listarelle.
  3. Pulite lo spicchio d’aglio, ma lasciatelo intero. Prendete una padella antiaderente, versateci l’olio EVO e lo spicchio d’aglio e ponetela su un fuoco medio.
  4. Fate rosolare per un minuto, quindi aggiungete le listarelle dei peperoni di tre colori. Cuocete i peperoni per circa un quarto d’ora. La padella antiaderente aiuta, ma i peperoni tendono comunque ad attaccarsi e a bruciarsi facilmente, per questo dovete girarli spesso.
  5. Nel frattempo, grattugiate la mollica di pane raffermo con una grattugia a fori grandi. Il pane deve mantenere una sua consistenza, stile grosse briciole, non deve essere il pangrattato da impanatura. Potete lavorarlo anche con un coltello da chef o in un mixer.
  6. Mettete i capperi sotto sale a mollo in acqua per almeno cinque minuti.
  7. Tagliate le olive nere denocciolate a rondelle.
  8. Lavate le foglie di prezzemolo, asciugatele bene e tritatele finemente.
  9. In una ciotola unite molliche di pane, capperi scolati e ben strizzati, le rondelle di olive nere, il prezzemolo tritato, il pecorino grattugiato e un pizzico di sale e di pepe. Mischiate.
  10. Quando i peperoni sono cotti, salateli e pepateli, tenendo conto anche del sale e del pepe che avete giù messo nell’intingolo con le molliche di pane. Versate il composto nella padella con i peperoni. Fate saltare per 3-4 minuti.
  11. Dividete nei piatti e servite. Potete gustare i peperoni ammollicati anche tiepidi o freddi.

Questa ricetta nel tempo ha avuto molte varianti, al punto che tante volte si fanno diverse aggiunte. Le verdure ammolllicate sono una delle più popolari: oltre ai peperoni vi basterà aggiungere patate, zucchine e melanzane.

Per un altro gustoso contorno con il quale allietare i palati, provate le cipolle rosse caramellate.

Mai più dieta punitiva! Scarica QUI il ricettario light di Primo Chef.

0/5 (0 Reviews)

Scopri i consigli per una casetta di pan di zenzero perfetta

TAG:
Cosa bolle in pentola

ultimo aggiornamento: 03-09-2020


Funghi gratinati senza glutine, un piatto da sogno!

Caponata di melanzane vegana (e leggera)