Polpette vegetali di Ikea: dove e da quando è possibile provarle

Le polpette di Ikea si fanno (anche) veg: ecco come e quando provarle

Ikea lancia un nuovo prodotto nei ristoranti e alla Bottega Svedese. Ecco come sono fatte le polpette veg di Ikea e da quando saranno disponibili.

Ikea, colosso nella produzione di mobili da montare a costo contenuto, da sempre si dimostra particolarmente attenta alle tematiche ambientali e all’impatto che la produzione di un bene si porta dietro. Per questo, sulla scia di quanto fatto finora, lancia sul mercato delle nuove polpette vegane che vanno ad affiancare quelle vegetariane presenti dal 2015 e l’hot dog lanciato nel 2018.

Le polpette veg, chiamate vegeTali e Quali, sul mercato da agosto 2020, hanno un impatto ambientale pari al 4% rispetto al corrispettivo di carne: niente male, vero? Ma come sono fatte le polpette veg di Ikea?

Polpette veg di Ikea
Polpette veg di Ikea

Polpette vegan di Ikea: ingredienti

Secondo le prime indiscrezioni, le nuove polpette di Ikea saranno a base di legumi, per la precisione piselli gialli, i più proteici. Tra gli ingredienti compaiono anche patate, crusca d’avena, cipolla e mela disidratata. Il tutto, pare restituisca un sapore molto simile a quello della carne.

Le polpette vegetali rappresentano un ulteriore e decisivo passo in avanti verso i nostri obiettivi di sostenibilità e una riduzione della nostra impronta climatica” spiega Filippo Albertoni, Food Manager IKEA Italia, e l’obiettivo ultimo è quello di arrivare a produrre il 20% di alimenti vegetali.

Polpette veg di Ikea: quando e dove gustarle

Negli store europei, le polpette veg saranno lanciate a partire dal 3 agosto. Si trovano in vendita nella Bottega Svedese, in buste congelate da 500 grammi al prezzo di 3,95 Euro e nei ristoranti self service. Qui sarà possibile gustarle alla maniera classica ovvero con purea di patate, marmellata di mirtilli e salsa alla panna allo stesso prezzo del corrispettivo di carne.

Ora non resta che attendere per provare questo nuovo prodotto che sicuramente sarà in grado di conquistare un numero crescente di persone, spinte un po’ dalla curiosità e un po’ dalla voglia di vivere più green!

ultimo aggiornamento: 30-07-2020