Ingredienti:
• 200 g di riso Carnaroli
• 3 fichi d'india
• 1 scalogno
• formaggio grattugiato q.b.
• brodo vegetale q.b.
• 1 bicchiere di vino bianco da cucina
• 1 cucchiaio di olio extravergine di oliva
• sale q.b.
• pepe q.b.
• una noce di burro
difficoltà: facile
persone: 4
preparazione: 40 min
cottura: 20 min

Un primo piatto speciale e dal sapore irresistibile: il risotto ai fichi d’india sarà sicuramente in grado di stupirvi.

Quando parliamo di risotti particolari, non possiamo certo dimenticarci del risotto ai fichi d’india. Se siete in cerca di un primo semplice da preparare, ma che sia in grado di stupire i vostri ospiti e di regalarvi un sapore originale, questa è la ricetta che fa al caso vostro. Una volta preparata la ricetta base potete anche provare a sbilanciarvi con qualche variante, ma andiamo per gradi e iniziamo a vedere quali sono gli ingredienti per realizzarlo più qualche piccolo consiglio di realizzazione e abbinamenti.

10 ricette per tenersi in forma

Risotto fichi d'india
Risotto fichi d’india

Preparazione del risotto ai fichi d’india

  1. Per cominciare, portate a ebollizione la pentola con il brodo vegetale, poiché quando cominceremo a cucinare il risotto il brodo dovrà essere ben caldo, così da mantenere alta la temperatura.
  2. In un’apposita pentola, versate un cucchiaio di olio extravergine di oliva e fate appassire lo scalogno. Non appena è pronto, aggiungete il vostro riso Carnaroli e fate tostare per qualche minuto. Un consiglio: salate e pepate il riso già in questa fase!
  3. Quando il riso è tostato, sfumate con un bicchiere di vino.
  4. Non appena l’alcool è evaporato, aggiungete i fichi d’india a pezzetti e bagnate con il brodo, aggiungendolo gradualmente e ricordandovi di mescolare.
  5. Portate a cottura, e non appena il riso è pronto, spegnete la fiamma.
  6. Ora siamo pronti per la mantecatura: aggiungete al vostro risotto il formaggio grattugiato e una noce di burro, dopodiché aggiustate di pepe e, se serve, di sale.
  7. Servite decorando con qualche pezzetto di fico d’india a crudo e qualche scaglia di formaggio. Buon appetito!

Se volete arricchire di sapore il vostro piatto, potete anche preparare un risotto ai fichi e pecorino, che andrete ad inserire in questa fase. Inoltre, volendo giocare di contrasti, potete facilmente realizzare il risotto con fichi d’india e pancetta. Rosolate a parte 80 g di pancetta a cubetti e poi unitela in pentola, insieme al grasso che ha rilasciato, 5 minuti prima della fine della cottura del riso. In questo modo il gusto e la croccantezza dell’ingrediente rilascerà tutto il suo aroma inconfondibile rendendo il piatto praticamente perfetto.

Se vi è piaciuto questo risotto, vi consigliamo di provare la nostra ricetta del risotto ai fichi.

Conservazione

Consigliamo di consumare al momento questo primo primo piatto. Il risotto ai fichi d’india siciliani infatti, è bene che venga mangiato subito quando è ancora caldo e succulento. Sconsigliamo la congelazione in freezer o di riporlo in frigorifero una volta freddo.

5/5 (1 Review)

Clicca qui per seguire Primo Chef su Instagram
Clicca qui per seguire Primo Chef su TikTok
Clicca qui per seguire la nostra pagina Facebook
Clicca qui per entrare nel nostro gruppo
Clicca qui per iscriverti al nostro canale Telegram
Clicca qui per seguire Primo Chef su Twitter

Riproduzione riservata © 2022 - PC

ultimo aggiornamento: 19-06-2022


La ricetta del gazpacho andaluso, la zuppa fredda direttamente dalla Spagna!

I maccheroncini al fumè sono un piatto saporito e particolare: tutti i segreti per prepararli