Ingredienti:
• 400 g di ricotta
• 2 uova
• farina q.b.
• pangrattato q.b.
• sale 1.b.
• olio di semi q.b.
difficoltà: facile
persone: 4
preparazione: 10 min
cottura: 10 min

Bastano pochi ingredienti per portare in tavola un antipasto davvero sfizioso. Stiamo parlando della ricotta fritta.

La ricotta fritta è una ricetta presente nella tradizione culinaria di molte regioni del centro sud. In sostanza altro non è che ricotta tagliata a fette, impanata nell’uovo e nel pangrattato e poi fritta. Ottima da servire come antipasto, è davvero semplicissima da preparare e ideale se avete della ricotta piuttosto asciutta da consumare.

Difatti, per evitare che si sfaldi, la ricotta va lasciata sgocciolare per qualche giorno in frigorifero così che rilasci tutto il serio. Solo dopo potrete procedere con la realizzazione della ricetta, dando alla ricotta la forma che preferite, bocconcino o cotoletta.

10 piatti detox per rimettersi in forma dopo le feste

ricotta fritta
ricotta fritta

Come preparare la ricetta della ricotta fritta

  1. Per prima cosa mettete la ricotta in uno scolapasta e trasferitela in frigorifero a sgocciolare per un paio di giorni. Vi consigliamo di acquistare un prodotto di qualità così che il suo sapore, seppur delicato, sia percepibile una volta fritta.
  2. Tagliatela poi a fette di 1 cm di spessore o a cubetti di 2 cm e passateli prima nella farina, poi nell’uovo sbattuto con un pizzico di sale e infine nel pangrattato. Ripetete il passaggio nell’uovo e nel pane per ottenere una doppia panatura croccante.
  3. Scaldate in una padella un dito di olio di semi e friggete la ricotta fino a che non risulterà dorata su tutti i lati. Scolatela con una schiumarola e passatela su carta assorbente prima di servirla ancora ben calda.

La ricotta fritta a cotoletta è perfetta da servire come secondo piatto, accompagnandola con un insalata di pomodoro. Tagliata a dadini invece è ideale come antipasto. Inoltre, se l’idea del formaggio fritto vi piace, non dimenticatevi il classico dei classici: la mozzarella in carrozza!

Conservazione

Trattandosi di una ricetta fritta, il nostro consiglio è di consumarla appena fatta così da apprezzarne la croccantezza.

0/5 (0 Reviews)

Clicca qui per seguire Primo Chef su Instagram
Clicca qui per seguire Primo Chef su TikTok
Clicca qui per seguire la nostra pagina Facebook
Clicca qui per entrare nel nostro gruppo
Clicca qui per iscriverti al nostro canale Telegram
Clicca qui per seguire Primo Chef su Twitter

Riproduzione riservata © 2023 - PC

Aperitivo

ultimo aggiornamento: 25-12-2022


Fregola con lenticchie: sfruttiamo l’abbinamento tra pasta e legumi

Risotto di-vino? Certo, con l’Amarone della Valpolicella!