I ristoranti di Cannavacciuolo: dove sono, cosa si mangia e quanto costano

Tutti i ristoranti di Cannavacciuolo: un viaggio culinario tra cucine stellate e location da sogno

Alla scoperta dei rinomati ristoranti dello chef Antonino Cannavacciuolo, dove la cucina e le location diventano poesia, ma a quale prezzo?

Antonino Cannavacciuolo è senza dubbio uno degli chef più conosciuti d’Italia. Una notorietà non soltanto dovuta alle trasmissioni televisive Cucine da Incubo e Masterchef, che sicuramente hanno favorito la sua indiscutibile notorietà, ma principalmente al suo talento innato di accostare profumi e sapori in maniera ineccepibile ed originale. Uno chef apparentemente burbero che nasconde un animo sensibile, passionale e caliente, proprio come la sua amata terra napoletana, in cui è nato e cresciuto. I ristoranti di Cannavacciuolo ad oggi sono 3.

Ma cosa sappiamo dei suoi ristoranti? Scopriamo insieme dove si trovano, i piatti forti dei menù e cosa aspettarsi sul conto finale.

Il primo tra i ristoranti di Cannavacciuolo: Villa Crespi

Villa crespi
Fonte foto: https://www.antoninocannavacciuolo.it/locali/

Sicuramente il più blasonato tra i ristoranti di Antonino Cannavacciuolo. Si trova in Via Fava 18 a Orta San Giulio, un paesino affacciato sul Lago d’Orta. Un progetto che ha preso vita nel 1999 creato dallo chef e da sua moglie, Cinzia Primatesta. La location, elegante e raffinata, è anche un meraviglioso Hotel a 5 stelle. Una villa strepitosa che si sporge sulle rive del lago, con sobrietà e raffinatezza. Un luogo in grado di incantare anche i profili più esigenti.

Nella veranda e nel piano terra della villa è collocato il famoso e rinomatissimo ristorante. Il menù, rigorosamente stagionale è costituito da una prestigiosa fusione tra i sapori del nord e del sud Italia, ricco di profumi e sapori superlativi, difficilmente imitabili sotto qualunque punto di vita. Il piatto forte? Le lumache di Cherasco, assolutamente da provare una volta nella vita.

I prezzi variano a seconda di ciò come si vuole impostare il pasto. I menù degustazione hanno prezzi che oscillano tra i 150 e i 190€, ma è possibile anche soptare per dei piatti alla carta, con prezzi che variano dai 45 ai 60€. Al menù degustazione si può associare anche la degustazione vini in un range di prezzi che va da 70 a 90€ a persona.

Il ristorante Caffè e Bistrot nel centro di Novara

Caffé e Bistrot di Novara
Fonte foto: https://www.antoninocannavacciuolo.it/locali/

Tra i ristoranti di Cannavacciuolo, il secondo per ordine cronologico di apertura, si trova nel centro di Novara. Inaugurato nel 2015 il “Caffè e Bistrot” di Novara si colloca all’interno dell’ex bar del Teatro Coccia, sito in Piazza Martiri della Libertà n° 1.

Una parte del locale è una caffetteria bar, aperto durante l’intera giornata in cui si possono gustare prelibatezze dolci e salate, dai babà e sfogliatelle napoletane a panini squisiti e stuzzichini da accompagnare agli aperitivi. La parte bar propone anche alcuni piatti da gustare per una pausa pranzo o una cena dell’ultimo minuto.

L’altra parte del locale propone invece un menù più elaborato, dall’antipasto al dolce. Per omaggiare l’ex teatro che ora ospita il ristorante le portate (antipasti, primi, secondi e dessert) trasformano la loro denominazione in Ouvertures, musical, opera e balletto. I prezzi non sono popolari ma nemmeno inavvicinabili. I menù degustazione dai 75 ai 90€ vini esclusi. La chiusura settimanale è il lunedì.

Una chicca da non perdere? Il risotto ai frutti di mare, capperi, limone e acciughe.

L’ultima apertura di Cannavacciuolo: il ristorante Bistrot di Torino

Bistrot di Torino
Fonte foto: https://www.antoninocannavacciuolo.it/locali/

La sua apertura risale a luglio 2017, in via Cosmo 6, a pochi passi dalla Chiesa Gran Madre di Torino. una sorta di fratello gemello del locale Novarese. Le fusione tra cucina del sud e cucina del nord, anche un questo caso, la fa da padrone.

Un locale sobrio ed elegante di dimensioni ridotte, per far sentire gli ospiti a proprio agio con gli spazi, e con un ambiente formale ma caloroso.

Prelibato e delicato il maialino al latte, da ordinare assolutamente. I costi oscillano dai 25 ai 45€ per i piatti alla carta, per il menù degustazione spenderemo 90€ vini esclusi.

Fonte foto: https://www.antoninocannavacciuolo.it/locali/

ultimo aggiornamento: 20-11-2019