Ingredienti:
• 125 g di farina
• 255 g di zucchero (+ 1 cucchiaio)
• 140 g di albumi
• 90 g di tuorli (+ 6 tuorli)
• 2 bacche di vaniglia
• 1 limone bio
• 350 ml di latte
• 150 g di panna fresca
• 25 g di amido di mais
• 25 g di amido di riso
• 80 g di cioccolato fondente
• 150 ml di alchermes
• 50 ml di acqua
difficoltà: facile
persone: 8
preparazione: 30 min
cottura: 30 min

Il salame del re è un rotolo di pasta biscotto imbevuto di alchermes e farcito con crema pasticcera tradizionale e al cioccolato. Troppo goloso!

Il salame del re è una ricetta tipica del centro Italia che ricorda, per via dell’accostamento di sapori, la classica zuppa inglese. A contendersene la paternità sono Toscana e Umbria e, come sempre quando si parla di ricette tradizionali, è impossibile trovare un punto di incontro. Deve il suo nome alla sontuosità della preparazione ma anche e soprattutto alla presenza del cioccolato, un tempo appannaggio solo della nobiltà.

Si compone da un rotolo di pasta biscotto inzuppato con l’alchermes, che gli conferisce non solo un piacevole aroma di pesca ma anche un bellissimo colore rosato, e farcito con la crema pasticcera. Ideale da servire come fine pasto, il salame del re con la ricetta umbra conquisterà all’unanimità tutti i palati. Curiosi di scoprire come si prepara?

9 ricette autunnalli per la tua tavola

Salame del re
Salame del re

Come preparare il salame del re con la ricetta originale

  1. Per prima cosa montate a neve gli albumi quindi unite in tre volte, mescolando, 125 g di zucchero.
  2. Sempre mescolando incorporate i 90 g di tuorli uno alla volta, profumando poi con la scorza grattugiata del limone e i semi prelevati tagliando a metà per il lungo una bacca di vaniglia.
  3. In ultimo incorporate la farina setacciata, mescolando delicatamente dal basso verso l’alto.
  4. Versate l’impasto in una teglia 30×40 cm rivestita di carta forno e cuocete a 200°C per 10 minuti.
  5. Sfornate e cospargete sulla superficie un cucchiaio di zucchero.
  6. Coprite con pellicola a contatto e lasciate raffreddare.
  7. Nel frattempo dedicatevi alla crema pasticcera. Versate latte, panna, semi di una seconda bacca di vaniglia in un pentolino e portate a bollore.
  8. A parte, amalgamate in una ciotola i 6 tuorli, 130 g di zucchero e i due amidi.
  9. Unite questi ultimi nel pentolino non appena il liquido avrà raggiunto il bollore e mescolate bene con una frusta da cucina.
  10. Lasciate cuocere fino a che non si sarà addensato, raggiungendo la caratteristica consistenza. Ci vorranno all’incirca una decina di minuti.
  11. Una volta pronta, prelevate 360 g di crema pasticcera e unite il cioccolato tritato finemente al coltello, mescolando con una spatola fino a che non si sarà sciolto.
  12. Coprite con pellicola a contatto e fate raffreddare.
  13. Preparate la bagna mescolando acqua e alchermes.
  14. Recuperate ora la base di pasta biscotto, togliete lo strato scuro sfregando semplicemente con la mano e staccatela delicatamente dalla carta forno.
  15. Imbevetela con un pennello da cucina, coprite con uno strato di crema pasticcera chiara quindi con uno di quella al cioccolato, tenendone da parte due cucchiai.
  16. Arrotolate non troppo stretto e adagiate su un piatto da portata.
  17. Decorate con la crema tenuta da parte e servite.

Se vi piacciono queste ricette vi consigliamo di provare anche il rotolo alla Nutella: vi conquisterà al primo assaggio!

Conservazione

Il dolce del re si conserva in frigorifero, ben coperto da pellicola, per 2-3 giorni. Vi consigliamo di riportarlo a temperatura ambiente per una decina di minuti prima di servirlo.

0/5 (0 Reviews)

Pasta fillo: la ricetta e come utilizzarla per golosi dessert (e non solo)

Come preparare il nusat, una torta di zucca tipica della cucina dell’Oltrepo Pavese