Ingredienti:
• 4 uova
• 100 g di farina 00
• 100 g di zucchero
• 1 pizzico di sale
• 1 bustina di vanillina
• 2 cucchiai di zucchero a velo
difficoltà: facile
persone: 4
preparazione: 20 min
cottura: 10 min

I savoiardi sardi sono una ricetta tradizionale dell’isola, servita con il caffè o nelle grandi occasioni. Ecco la ricetta per preparali.

Tutti conoscono i savoiardi, i protagonisti indiscussi di ogni tiramisù che si rispetti, ma lo stesso non si può dire dei savoiardi sardi. Poco noti al di fuori dei confini dell’isola, sono conosciuti anche come pistoccos, pistoccus, pistoccheddus, biscottos de caffè, bistoccus de ou e proprio come ogni ricetta tradizionale che si rispetti non ne esiste un’unica versione. Ogni famiglia ha la sua anche se poi, di fatto, gli ingredienti sono sempre gli stessi, così come la forma.

La principale differenza tra savoiardi e savoiardi sardi? I secondi sono più grandi e tozzi, dei veri e propri biscotti. Secondo la tradizione vanno serviti insieme al caffè nelle occasioni più importanti come i matrimoni. Eccovi svelata la ricetta dei biscotti savoiardi sardi!

9 ricette autunnalli per la tua tavola

Savoiardi sardi
Savoiardi sardi

Come preparare la ricetta dei savoiardi sardi

  1. Per prima cosa rompete le uova in una ciotola.
  2. Unite lo zucchero e un pizzico di sale e iniziate a montarle con le fruste elettriche (va bene anche una planetaria munita di frusta a filo). Dovrete ottenere un composto triplicato di volume e di colore chiaro.
  3. Incorporate quindi la farina setacciata con la vanillina, poco per volta, mescolando con una spatola in modo da non smontare le uova.
  4. Trasferite l’impasto in una tasca da pasticcere con becco largo e formate dei filoncini lunghi circa 8 cm direttamente su una teglia rivestita di carta forno.
  5. Cospargeteli con lo zucchero a velo setacciato.
  6. Infornate poi a 180°C per 12 minuti circa, fino a quando il bordo non risulterà ben dorato.
  7. Sfornate e lasciateli raffreddare completamente prima di servirli.

Il modo migliore di gustare i savoiardi sardi morbidi è insieme al caffè ma nessuno vi vieta di creare un tiramisù di ispirazione sarda. Inoltre, se amate queste preparazioni, non potete lasciarvi sfuggire anche la ricetta dei classici savoiardi: provatele entrambe e decidete quale preferite!

Amate la cucina dell’isola? Allora non potete lasciarvi sfuggire la nostra raccolta di dolci sardi!

Conservazione

I savoiardi sardi si conservano in una scatola di latta fino a una settimana. Serviteli con il caffè per fare un figurone oppure inzuppateli nel latte al mattino: sono strepitosi!

0/5 (0 Reviews)

ultimo aggiornamento: 06-06-2021


Raffaello: la ricetta per fare in casa i cioccolatini al cocco

Panzerotti fritti pugliesi: ecco come prepararli con la ricetta originale