Ci sono ben 5 modi diversi per sbucciare le uova sode, uno più semplice dell’altro. Ecco tutti i nostri consigli per farlo senza fatica.

Le uova sode, da sole o ripiene, sono uno degli antipasti più amati in assoluto. Prepararle è davvero semplice ma quando si tratta di sbucciare le uova sode sembra che tutte le forze dell’universo ci remino contro. Certe volte si puliscono bene altre ci troviamo con la parte bianca completamente distrutta, eppure abbiamo fatto tutto come sempre. Oggi vi sveliamo i nostri 5 modi diversi per sgusciare un uovo sodo, tutti collaudati e perfetti se avete bisogno di uova perfettamente pulite in poco tempo. Iniziamo!

Come cuocere le uova sode

Tutto ovviamente prende avvio dalla cottura. È qui che si commettono infatti i primi errori responsabili poi di tutta la fatica che dovremo fare per sbucciare le uova. Innanzitutto evitate di utilizzare uova troppo fresche perché la bolla d’aria presente all’interno è troppo piccola e renderà difficile sbucciarle. Evitate anche le uova con il guscio bianco, più difficili da sgusciare rispetto alle classiche.

Una volta scelte le uova mettetele in un pentolino e copritele con almeno 5 cm di acqua fredda. Unite un cucchiaino di bicarbonato che innalzando il ph farà staccare la membrana dal guscio e cuocete per 8 minuti a partire dal bollore. Scolate le uova dall’acqua bollente e trasferitele in una con acqua fredda e, volendo, ghiaccio. Proseguite poi seguendo una delle cinque tecniche proposte.

9 ricette autunnalli per la tua tavola

Sbucciare uova sode
Sbucciare uova sode

Come sbucciare le uova sode

Abbiamo detto che ci sono almeno 5 modi diversi in cui è possibile procedere, tutti molto semplici e perfetti se desiderate sbucciare l’uovo in maniera impeccabile. Vediamoli insieme.

Metodo classico. Picchiettate su una superficie le due estremità dell’uovo e iniziate a rimuovere il guscio in corrispondenza della parte più larga, dove solitamente si trova la bolla d’aria. In questo modo rimuovere il guscio sarà davvero semplice.

Rotolare l’uovo. Un’altra tecnica semplice ma efficace consiste nel picchiettare leggermente l’uovo sul tagliere e poi rotolarlo sotto la mano, esercitando una leggera pressione. In questo modo il guscio si frantuma e sarà semplicissimo rimuoverlo.

Nel barattolo. Una volta cotto e raffreddato, mettete l’uovo in un barattolo di vetro munito di coperchio, chiudete e agitate con energia ma non troppa o rischierete di rompere anche l’albume. Il guscio anche in questo caso si frantuma ed è sufficiente sciacquare l’uovo sotto l’acqua per rimuoverlo alla perfezione.

Con il cucchiaio. È una tecnica leggermente più delicata perché consiste nel far passare il cucchiaio tra l’uovo e il guscio dopo aver rimosso parte di quest’ultimo. Il rischio è di danneggiare l’albume quindi se vi occorrono uova sode integre meglio optare per uno dei metodi precedenti.

Soffiando. Rompete il guscio alle due estremità dell’uovo poi spingete con i pollici (oppure soffiate) dalla parte più larga. L’uovo uscirà integro senza fare nessuna fatica.

Che fare ora con tutte queste uova sode? Noi vi consigliamo di procedere con le nostre ricette per fare le uova ripiene!

ultimo aggiornamento: 22-05-2021


La carne fa male? Vediamo cosa dice la scienza

Ammoniaca per dolci: è tossica? A cosa serve? Tutto quello che c’è da sapere