Ingredienti:
• 2 l di mosto
• 200 g di farina di mais
• 50 g di farina 00
• noci q.b.
difficoltà: facile
persone: 4
preparazione: 5 min
cottura: 40 min
kcal porzione: 91

Vi presentiamo la ricetta originale degli sciughetti marchigiani. Si tratta di un dolce tipico da fare soltanto con mosto e due tipi di farine.

Gli sciughetti con il mosto sono un piatto tipico appartenente al repertorio gastronomico delle Marche. Chiamati anche sughetti, queste piccole prelibatezze si preparano tradizionalmente nel tempo della vendemmia. Il motivo è presto detto. Per realizzarli, avete bisogno di un buon mosto, ricavato da uva di qualità. Questo ingrediente principale va cotto insieme a due tipi di farine, quella bianca e quella di mais. questi passaggi sono previsti nella ricetta marchigiana, ma vi sono anche alcune varianti, come quella che prevede l’uso di un solo tipo di farina. Ad ogni modo, non dimenticate di aggiungere una manciata di noci o di altra frutta secca a vostro piacimento.

La dieta depurativa per rimettersi in forma dopo le feste

Sciughetti
Sciughetti

Preparazione della ricetta degli sciughetti

  1. Per cominciare, prendete una pentola. Versate al suo interno il mosto.
  2. Mettete sul fornello e fate bollire per circa 30 minuti. Se vedete che comincia a formarsi della schiuma in superficie, toglietela con una schiumarola.
  3. Filtrate il mosto bollito attraverso un colino, versandolo in un altro pentolino.
  4. Se lo giudicate troppo aspro, potete addolcirlo con una piccola quantità di zucchero.
  5. Fate intiepidire leggermente, poi versate a pioggia la farina 00. Fate lo stesso con quella di mais.
  6. Mescolate con una frusta, stando attenti a non lasciare grumi.
  7. Rimettete sul fuoco e portate a bollore, cuocendo a fiamma bassa.
  8. Fate cuocere per 40 minuti, mescolando di tanto in tanto.
  9. Nel frattempo, spezzettate le noci. Poco prima del termine della cottura, versatele nel composto e girate per distribuirle.
  10. Terminato di cuocere, versate il composto su un vassoio o un piatto, formando uno strato molto sottile. Fate ben solidificare e raffreddare, prima di servirli (magari tagliati a cubetti e spolverati nello zucchero).

Conservazione

La ricetta di questi sughitti (o sciughetti) è davvero veloce e il risultato è straordinario. Gustate questo dolce insolito ma delizioso in compagnia e non ve ne pentirete. Potete conservarlo in frigo per 1 giorno.

Dal repertorio marchigiano arriva anche la preparazione delle fave ‘ngreccia!

0/5 (0 Reviews)

Riproduzione riservata © 2022 - PC

ultimo aggiornamento: 05-12-2021


Pranzo sfizioso? C’è il nostro hamburger di tonno

Plumcake all’arancia: facile, buonissimo e vegano