Ingredienti:
• 250 g di farina 00
• 200 g di zucchero
• 1 arancia non trattata
• 1 bustina di lievito per dolci
• 100 ml di olio di semi di girasole
• 200 ml di latte di soia
• zucchero a velo q.b.
difficoltà: facile
persone: 4
preparazione: 20 min
cottura: 40 min
kcal porzione: 248

Come preparare il plumcake all’arancia vegan: tutti gli ingredienti e i passaggi per preparare un buonissimo dolce per la prima colazione!

Farina, arance fresche, zucchero, lievito, olio di semi e latte di soia, sono questi gli ingredienti e la ricetta per preparare il plumcake all’arancia vegan, un dolce facile e allo stesso buonissimo anche se privo di uova e altri ingredienti di origine animale.

Questo morbido plumcake è perfetto per la prima colazione da inzuppare in una tazza di tè o latte caldo oppure per una pausa dolce durante la giornata. Vediamo subito tutti i passaggi della preparazione!

plumcake all'arancia vegan
plumcake all’arancia vegan

Preparazione del plumcake all’arancia vegan

  1. Lavate l’arancia, sbucciatela e tagliate la polpa a pezzettoni, poi frullatela fino ad ottenere un composto omogeneo e cremoso.
  2. A parte lavorate l’olio con lo zucchero fino a quando non formeranno un composto chiaro e spumoso.
  3. Aggiungete la polpa dell’arancia frullata e il latte di soia e dopo aver amalgamato il tutto aggiungete anche il lievito per dolci e la farina. Lavorate bene con le fruste in modo da evitare la formazione di grumi.
  4. Trasferite l’impasto così ottenuto all’interno di uno stampo per plumcake foderato con carta forno.
  5. Infornate in forno già caldo a 180°C e fate cuocere per 40 minuti. Fate la prova dello stecchino: se esce asciutto il dolce è pronto per essere sfornato.
  6. Attendete che si raffreddi e spolveratelo con un po’ di zucchero a velo prima di servirlo.

In alternativa, vi consigliamo di provare il plumcake al latte di cocco.

0/5 (0 Reviews)

Scopri i consigli per una casetta di pan di zenzero perfetta

TAG:
Arance Cucina vegana

ultimo aggiornamento: 10-01-2019


Palline dolci al miele: troppo buone!

Cosa sono gli onigiri, le polpette di riso giapponesi?