Ingredienti:
• 400 g di farina
• 200 g di zucchero (+ 200 g per il ripieno)
• 200 g di burro
• 4 tuorli
• 3 cucchiai di marsala
• 1 limone bio
• 2 cucchiaini di cannella
• 400 g di Tuma
• 200 g di cioccolato fondente in gocce
• 100 g di canditi di zuccata
• 2 albumi
• zucchero a velo q.b.
• 1 pizzico di sale
difficoltà: facile
persone: 8
preparazione: 30 min
cottura: 45 min

Lo sfoglio polizzano delle madonie è un dolce tipico siciliano preparato con pasta frolla e farcito con la Tuma. Ecco la ricetta originale.

Lo sfoglio polizzano delle madonie, anche noto come sfuagghiu, è un prodotto tipico della Sicilia, riconosciuto anche Prodotto Agroalimentare Tradizionale dal Ministero delle Politiche Agricole. Si tratta di un dolce composto da un involucro di pasta frolla farcito con svariati ingredienti. La caratteristica di questo dolce infatti è proprio nel ripieno: l’ingrediente principale è il formaggio Tuma, il primo che si ottiene dalla lavorazione del latte e quello che dopo aver trascorso un mese sotto sale si trasforma in primosale. A questo si aggiungono zucchero, cioccolato, cannella e canditi che, sapientemente combinati, danno vita a una ricetta davvero particolare.

L’origine del dolce viene fatta risalire al XVII secolo quando le monache benedettine del Convento di Santa Margherita a Polizzi Generosa lo prepararono per celebrare il loro protettore, San Benedetto. Da allora lo sfoglio polizzano delle madonie non ha mai smesso di essere preparato e ogni anno il comune di Polizzi organizza la sagra dello sfoglio.

Feste in tavola! Piatti facili, sfiziosi e originali!

Sfoglio polizzano delle madonie
Sfoglio polizzano delle madonie

Come preparare la ricetta dello sfoglio polizzano delle madonie

  1. Per prima cosa preparate la pasta frolla. In una ciotola mescolate farina, zucchero e scorza di limone e insaporite con un pizzico di sale. Unite quindi il burro freddo tagliato a tocchetti e iniziate a impastare con la punta delle dita fino a ottonere un composto sbriciolato. Aggiungete quindi i tuorli e il marsala e finite di impastare fino a ottenere un panetto omogeneo. Avvolgetelo nella pellicola e lasciatelo riposare in frigorifero per un’oretta.
  2. Nel frattempo dedicatevi alla preparazione del ripieno. Montate a neve gli albumi con lo zucchero quindi unite la cannella, il cioccolato fondente e i canditi. Aggiungete poi la tuma grattugiata e mescolate delicatamente.
  3. Dividete la frolla in due parti e stendetela in modo da ottenere un disco di un centimetro di spessore. Trasferitelo in una teglia da 22-24 cm rivestita di carta forno e bucherellate il fondo con una forchetta.
  4. Versate il ripieno e livellatelo con una spatola poi stendete la frolla rimasta e utilizzatela per chiudere il dolce. Sigillate bene i punti di contatto quindi infornate a 180°C per 45 minuti. Una volta fredda, toglietela dallo stampo e servitela con una spolverata di zucchero a velo.

Se questo dolce siciliano vi è piaciuto vi consigliamo di provare anche la ricetta della cassata.

Conservazione

Trattandosi di un dolce di frolla, potete conservarlo fuori dal frigorifero per un paio di giorni. In alternativa riponetelo al fresco, ben coperto e consumatelo nel giro di 3-4 giorni.

1/5 (1 Review)

Clicca qui per seguire Primo Chef su Instagram
Clicca qui per seguire Primo Chef su TikTok
Clicca qui per seguire la nostra pagina Facebook
Clicca qui per entrare nel nostro gruppo
Clicca qui per iscriverti al nostro canale Telegram
Clicca qui per seguire Primo Chef su Twitter

Riproduzione riservata © 2022 - PC

Ricette al forno

ultimo aggiornamento: 02-05-2022


Moka chiffon cake: la torta super soffice che sa di caffè

Piselli freschi al vapore con cipolla croccante