Come cucinare lo stoccafisso all'anconetana: la ricetta tipica

Stoccafisso all’anconetana con patate

Stoccafisso all’anconetana: la ricetta per preparare un piatto tipico del capoluogo marchigiano, ricco di sapore e di ingredienti.

Tra i piatti tipici della cucina marchigiana non possiamo non considerare lo stoccafisso all’anconetana. Questo piatto è una vera e propria prelibatezza e secondo la tradizione deve la sua origine al fatto che durante gli antichi scambi commerciali le navi anconetane erano solite raggiungere anche i fiordi norvegesi da cui tornavano cariche proprio di stoccafisso. Il sughetto che si ottiene durante la cottura dello stoccafisso può essere utilizzato anche per condire la pasta.

Ingredienti per la ricetta dello stoccafisso all’anconetana (per 6 persone)

  • 1 kg di stoccafisso già ammollato
  • filetti di acciughe sotto olio q.b.
  • 500 g di patate
  • pomodorini q.b.
  • 150 ml di vino bianco secco
  • 1 cucchiaino di aceto di vino bianco
  • 50 g di prezzemolo
  • 2 spicchi di aglio
  • 1 cipolla
  • 1 rametto di rosmarino
  • latte q.b.
  • 400 ml di olio
  • sale q.b.
  • pepe q.b.

DIFFICOLTA’: 1 | TEMPO DI COTTURA: 200′ | TEMPO DI PREPARAZIONE: 45′

Stoccafisso all'anconetana
FONTE FOTO: https://it.pinterest.com/pin/572379433876672777/

Preparazione dello stoccafisso all’anconetana

Iniziate sgocciolando lo stoccafisso dall’acqua, asciugatelo bene e tagliatelo a pezzi di grandezza media. Trasferite tutti i mezzi di baccalà all’interno di una ciotola capiente e coprite con il latte, coprite la ciotola con la pellicola trasparente per alimenti e fate marinare lo stoccafisso nel latte per  2-3 ore. Nel frattempo sbucciate la cipolla e tritatela finemente insieme all’aglio, il prezzemolo, il rosmarino e i filetti di acciughe sott’olio. In una ciotolina capiente mescolate l’aceto con l’olio, il pepe, un pizzico di sale e il trito aromatico. Mescolate bene e tenete da parte.

Trascorso il tempo di marinatura dello stoccafisso sgocciolate i tranci di pesce e disponete uno strato strato con la pelle verso il fondo di una casseruola dal fondo spesso e unta con un filo di olio di oliva. Insaporite con il mix di olio e aromi, unite un po’ di pomodorini tagliati a metà, salate e pepate poi realizzate gli altri stati fino a terminare gli ingredienti a vostra disposizione.

Vediamo ora come cucinare lo stoccafisso all’anconetana: sbucciate le patate, tagliatele a tocchetti e distribuitele sullo stoccafisso. Bagnate il tutto con il vino e mettete sul fuoco, lasciate cuocere a fiamma vivace per 20 minuti poi abbassate la fiamma al minimo, chiudete con il coperchio e fate cuocere all’incirca per 3 ore, togliendo il coperchio solo poco prima del termine della cottura. Spegnete il fuoco e lasciate riposare per una ventina di minuti prima di servire. Buon appetito!

In alternativa, vi consiglio di provare lo stoccafisso in agrodolce.

FONTE FOTO: https://it.pinterest.com/pin/572379433876672777/

Aggiungi al ricettario

ultimo aggiornamento: 09-04-2018

X