Ingredienti:
• 200 g di farina
• 2 uova
• 50 g di zucchero a velo
• 1 arancia bio
• olio di semi per friggere q.b.
difficoltà: facile
persone: 4
preparazione: 15 min
cottura: 15 min

Le tagliatelle di Carnevale dolci sono tipiche dell’Emilia Romagna. Ecco come prepararle fritte, ma anche nella versione più leggera al forno.

Quando si parla di dolci di Carnevale, è impossibile non pensare a qualcosa di fritto e in effetti anche le tagliatelle di Carnevale lo sono. Questo dolce tipico dell’Emilia Romagna si prepara con un impasto molto simile a quello delle tagliatelle, talvolta arricchito con zucchero e liquore, talaltra lasciato semplice.

La sfoglia, dopo essere stata stesa, viene cosparsa con zucchero a velo e aromi (generalmente scorza di arancia), arrotolata e tagliata a fette. Sono queste rondelle di pasta una volta fritte a trasformarsi nelle tagliatelle dolci di Carnevale. Se non le avete mai provate, non sapete davvero cosa vi perdete: la bontà di una ricetta tradizionale che si unisce alla cottura carnevalesca per eccellenza non poteva non restituire qualcosa di delizioso come le tagliatelle fritte dolci.

Tagliatelle di carnevale
Tagliatelle di carnevale

Come preparare le tagliatelle di Carnevale fritte

  1. Cominciate mettendo la farina in una ciotola. Unite le uova e iniziate a impastare a mano, proprio come si è soliti fare con la pasta fresca.
  2. Una volta ottenuto un panetto liscio e omogeneo (ci vorranno una decina di minuti), mettetelo a riposare sotto una ciotola capovolta per almeno 30 minuti.
  3. Stendete ora la sfoglia fino a raggiungere uno spessore di 1-2 mm (potete anche aiutarvi con l’apposita macchinetta, in questo caso fermatevi al penultimo scatto).
  4. Distribuite su tutta la sfoglia lo zucchero a velo lasciando un centimetro di bordo libero tutto attorno.
  5. Profumate poi con la scorza dell’arancia grattugiata.
  6. Arrotolate l’impasto e lasciatelo riposare per un’altra mezz’ora.
  7. A questo punto non vi resta che ricavare delle fette spesse circa un centimetro aiutandovi con un coltello affilato.
  8. Friggetele poche per volta in olio bollente a 170°C fino a che non risulteranno dorate e croccanti, quindi scolatele con una schiumarola e mettetele a colare su un foglio di carta assorbente prima di servirle.

Le tagliatelle dolci di Carnevale sono buone appena fatte. Si conservano per massimo un paio di giorni ma tenderanno comunque a perdere di croccantezza.

Tagliatelle dolci al forno

Se la tradizione non trova spazio nella vostra dieta, ma non volete rinunciare a questa ricetta di Carnevale potete cuocere le tagliatelle dolci al forno. Il risultato non sarà uguale all’originale, ma ritroverete comunque tutti i sapori del dolce tradizionale.

  1. In questo caso procedete come da ricetta poi, una volta ottenute le rondelle, adagiatele su una teglia rivestita di carta forno srotolandole leggermente.
  2. Cuocetele 180°C per 20-25 minuti fino a che non risulteranno ben dorate. Per via della cottura al forno, il risultato sarà leggermente più secco rispetto alla versione fritta.

Se amate questo periodo dell’anno, vi consigliamo di dare un’occhiata a tutti i nostri dolci di Carnevale: troverete sicuramente qualcosa di goloso da preparare! E infine, ecco tante ricette di Carnevale da provare.

0/5 (0 Reviews)
TAG:
Carnevale

ultimo aggiornamento: 19-01-2021


Dolci veloci: ecco 13 ricette facili e golose!

Chi l’avrebbe mai detto che questi sono dei muffin light?