Ingredienti:
• 100 g di burro
• 150 g di farina
• 1 tuorlo
• 1 cucchiaio di latte
• 5 pesche
• 150 g di zucchero
• 2 cucchiai di acqua
difficoltà: facile
persone: 6
preparazione: 30 min
cottura: 35 min

La tarte tatin alle pesche è un dessert che si prepara con frolla e frutta fresche: scopri subito gli ingredienti e tutti i passaggi della ricetta!

La tarte tatin è un dolce capovolto a base di mele e tipico della cucina tradizionale francese. Oggi vi proponiamo una variante estiva: la tarte tatin alle pesche, una sorta di crostata rovesciata che potete proporre a colazione oppure a fine pasto con una pallina di gelato.

La particolarità della tarte tatin sta tutta nella tecnica di cottura: sul fondo della tortiera si distribuisce il caramello dolce e la frutta che poi va ricoperta con la frolla. Il dolce deve essere capovolto solo una volta raffreddato dopo la cottura.

9 ricette autunnali per la tua tavola

Tarte tatin alle pesche
Tarte tatin alle pesche

Preparazione della tarte tatin di pesche

  1. Innanzitutto versate la farina su un piano di lavoro o in una ciotola, realizzate la classica forma a fontana e versate al centro il burro freddo tagliato a cubetti.
  2. Aggiungete il tuorlo e 70 grammi di zucchero, iniziate ad impastare, aggiungete il latte e proseguite in modo da ottenere un impasto compatto.
  3. Avvolgete l’impasto con la pellicola trasparente, mettete in frigorifero e fate riposare almeno per mezz’ora.
  4. Intanto preparate il caramello versando il resto dello zucchero in un pentolino, aggiungete un cucchiaio di acqua, mettete sul fuoco e fate cuocere fino a quando non avrete ottenuto il caramello.
  5. Foderate il fondo di una tortiera con un foglio di carta da forno e distribuite sul fondo il caramello appena preparato. Disponete anche gli spicchi di pesca (o se preferite le pesche tagliate a metà).
  6. Riprendete la frolla, stendetela con il matterello e ponetela sopra le pesche. Eliminate i bordi di pasta in eccesso, coprite con l’alluminio e infornate a 180°C per 20 minuti.
  7. Trascorso questo tempo togliete la carta da forno, infornate di nuovo e proseguite la cottura per altri 15 minuti.

Un’altra ricetta da provare è quella delle pesche ripiene al cioccolato.

Conservazione

Questa torta classica, ma rivisitata grazie all’inserimento delle pesche, è buonissima ancora tiepida. Consigliamo di mangiarla appena fatta, tuttavia potete conservarla in frigorifero per circa 1-2 giorni sotto un’apposita campana per dolci e scaldarla qualche minuto in forno prima di servirla. Sconsigliamo la congelazione in freezer.

3/5 (3 Reviews)
Pesche

ultimo aggiornamento: 09-06-2019


Crepes alla Nutella: il grande classico dei dolci fatti in casa!

Biscottini sablé al cocco, la ricetta facile (e senza glutine!)