Tartufo delle Crete senesi: ricette e caratteristiche

Il tartufo delle Crete senesi è un ingrediente di altissimo valore gastronomico, ed è il più conosciuto della tradizione toscana.

Oggi il nostro viaggio alla scoperta della Toscana ci porta davanti ad un prodotto davvero rinomato: il tartufo delle Crete Senesi. Parlare di tartufo vuol dire, senza dubbio, parlare di uno degli ingredienti più rinomati e pregiati che si possono trovare in cucina, un alimento che da solo può fare la differenza in un piatto. Scopriamo tutto quello che c’è da sapere su questo prodotto dell’eccellenza italiana!

Tartufo bianco delle Crete senesi: dove si trova

In Italia la tradizione dei tartufi è diffusa su larga parte del territorio, e questo vale anche per la Toscana, dove si possono trovare tante varietà diverse. Il tartufo più rinomato di tutti, però, è senz’altro quello proveniente dalle Crete senesi, zona a sud-est di Siena, caratterizzata da terreni argillosi, colline e sottoboschi a fondo della valle.

La capitale di questo tartufo è in assoluto San Giovanni d’Asso, frazione del comune di Montalcino, un piccolo borgo medievale dove si possono trovare bancarelle, negozi, eventi e fiere, ma anche il celebre Museo del tartufo.

Tartufo delle Crete senesi
FONTE FOTO: https://it.pinterest.com/pin/338544096981273321/

Ricette con il tartufo bianco delle Crete Senesi

Questo tartufo bianco ha un odore forte e caratterizzante, e un sapore deciso, intenso, ma al tempo stesso delicato e adatto a tante preparazioni diverse. Proprio grazie al suo gusto, questo ingrediente è fatto per essere il protagonista del piatto. L’ideale, dunque, è gustarlo su primi piatti conditi con burro, olio o formaggio, evitando abbinamenti azzardati che potrebbero coprirne il sapore.

Il tartufo delle Crete senesi è ottimo grattato a scaglie sopra un piatto di pasta all’uovo condita con un po’ di burro (ottimi i classici tagliolini al tartufo), ma potete provare a fare anche un delizioso risotto al tartufo bianco.

Un altro modo interessante di gustare questo meraviglioso tartufo bianco è quello di abbinarlo all’uovo. Potete realizzare dei crostini o accompagnarlo a un uovo in camicia, oppure, parlando sempre di primi, preparare dei tagliolini con cipolla rossa, uovo e scaglie di tartufo.

Non dovete far altro che sbattere in una ciotola l’uovo con un pizzico di pepe e del formaggio grattugiato, cuocere la cipolla fino a quando non si sarà ammorbidita e poi unire il tutto a freddo, grattando il tartufo alla fine, e completando così il vostro piatto. Una deliziosa pasta al tartufo, facile da fare e ideale per ogni occasione!

Scoprite altre varietà di tartufi italiani IGP e altre gustose idee e ricette!

FONTE FOTO: https://it.pinterest.com/pin/338544096981273321/

Iscriviti alla Newsletter:

Acconsento all’invio di newsletter di Delta Pictures

ultimo aggiornamento: 23-01-2018

X