Ingredienti:
• 600 g di farina di frumento
• 500 ml di acqua
• sale q.b.
• pesto q.b.
difficoltà: facile
persone: 4
preparazione: 40 min
cottura: 20 min

Come preparare i testaroli: ingredienti e ricetta per realizzare un piatto tipico della Lunigiana da condire con un pesto di basilico!

I testaroli al pesto sono un piatto tipico della Lunigiana e in particolare dei paesi di Pontremoli, Fosdinovi, Castagnetoli e altri paesi del levante ligure. Questo primo piatto ha origine dalla cucina povera e contadina e l’impasto base è realizzato con farina, acqua e sale che viene prima cotto a mo’ di crespella su un apposito testo e poi viene tagliato a losanghe e dopo averle lessate vanno condite con leggero pesto di basilico tritato e formaggio.

Vediamo ora tutti i passaggi della ricetta dei testaroli al pesto.

9 ricette autunnalli per la tua tavola

Testaroli al pesto
Testaroli al pesto

Preparazione dei testaroli di Pontremoli

  1. Per prima cosa dedicatevi alla preparazione della pastella che andrete ad utilizzare come base del piatto: versate la farina in una ciotola capiente, aggiungete un po’ di sale poi unite l’acqua a filo e lavorate in modo da ottenere una pastella omogenea e fluida.
  2. Prendete il testo di terracotta o una padella antiaderente, ungete il fondo con un velo d’olio versate un po’ di pastella.
  3. Fate cuocere da entrambi i lati e proseguite in questo modo fino a terminare la pastella a vostra disposizione.
  4. Tagliate ogni porzione di impasto a losanghe della misura di circa 4-5 cm per lato. Lessate le losanghe al massimo per 5 minuti in acqua bollente leggermente salata. Sollevate la pasta cotta aiutandovi con una schiumarola, sgocciolate e adagiateli su di un piatto.
  5. Preparate un leggero pesto con pecorino, olio extravergine di oliva e basilico tritato. Condite la pasta con il pesto, terminate con una spolverata di formaggio grattugiato e servite. Buon appetito!

Se vi è piaciuta la ricetta dei testaroli al pesto, scoprite il video della preparazione.

In alternativa, vi lasciamo tutte le ricette tipiche liguri!

Conservazione

Questa pasta consigliamo di consumarla al momento, subito dopo averla scolata e mantecata con una generosa dose di pesto. Sconsigliamo la congelazione in freezer.

0/5 (0 Reviews)

ultimo aggiornamento: 05-08-2020


Avete mai preparato la pastasciutta con i fiori di zucca?

Parmigiana fredda di verdure: un’idea originale!