Ingredienti:
• 500 g di farina 00
• 250 ml di acqua
• 1 pizzico di sale
• 1 pizzico di bicarbonato
• 1 cucchiaio di olio extravergine di oliva
difficoltà: facile
persone: 4
preparazione: 15 min
cottura: 15 min

La torta al testo è una ricetta tipica dell’Umbria, una sorta di pane cotto in padella senza lievitazione perfetto per essere farcito.

La tradizione italiana ci riserva moltissime ricette, alcune meno conosciute di altre. Nello specifico, sono in pochi a conoscere la ricetta della torta al testo, pressoché sconosciuta fuori dai confini dell’Umbria. In sostanza si tratta di un pane senza lievitazione cotto in padella. Il testo infatti, in origine fatto di ghisa o cemento, è una sorta di padella dal fondo molto spesso. Deve il suo nome dal latino testum, ossia tegola, perché in origine era su questi coppi da costruzione che veniva cotto il pane.

La ricetta è davvero molto semplice e prevede pochi ingredienti: farina, acqua, sale e bicarbonato (sostituito dal lievito nelle versioni più “moderne”). Tuttavia non mancano rivisitazioni della crescia umbra che prevedono l’aggiunta di uova, latte e parmigiano nell’impasto.

10 ricette DETOX per rimetterti in forma

Torta al testo
Torta al testo

Come preparare la torta al testo con la ricetta originale

  1. Mettete in una ciotola la farina con il sale e il bicarbonato.
  2. Mescolate velocemente con una forchetta poi versate a filo l’acqua.
  3. Quando l’impasto si sarà leggermente compattato, finitelo di lavorare sulla spianatoia impastando a mano energicamente. Dovrete ottenere un panetto liscio e omogeneo.
  4. Oliate leggermente la superficie, in modo che non si formi la crosta, poi lasciatelo riposare per mezz’ora sotto una ciotola coperta o un canovaccio. Questo serve per rendere l’impasto più facile da stendere.
  5. Dividete poi l’impasto in due parti e stendetele con il matterello fino a raggiungere uno spessore di due centimetri. Alcune versioni sono più sottili, tipo piadina, ma questa è perfetta anche per essere farcita in un secondo tempo.
  6. Scaldate il testo o una padella antiaderente e una volta calda adagiate il primo disco.
  7. Bucherellate la superficie con i rebbi di una forchetta e iniziate la cottura. Girate la torta al testo quando nella parte inferiore si sarà formata una crosticina. In totale ci vorranno all’incirca 15 minuti.
  8. Una volta cotta, provatela con salumi e formaggi e non ve ne pentirete.

Per ottenere una perfetta torta al testo è molto importante regolare l’intensità della fiamma di modo che cuocia senza bruciarsi. Se riscontrate qualche difficoltà potete anche metterla al minimo e cuocere con il coperchio, sempre prestando attenzione che non si bruci.

La torta al testo umbra è nota anche come crescia e questo genera non poca confusione con altre preparazioni omonime che però non hanno niente a che vedere con la ricetta di oggi (avete presenta la crescia sfogliata?).

Conservazione

La torta al testo tende ad asciugarsi piuttosto velocemente pertanto se ne consiglia il consumo immediato. Se tuttavia dovesse avanzarvi, il modo migliore per ripristinarne la morbidezza originaria e scaldarla in forno a 150°C per 10 minuti avvolta da carta stagnola.

3/5 (2 Reviews)

Pasta frolla morbida: perfetta per crostate e biscotti ripieni

Andiamo alla scoperta delle visciole, un frutto selvatico davvero particolare