Ingredienti:
• 100 g di burro freddo
• 300 g di zucchero semolato
• 2 uova
• 2 tuorli
• 400 g di farina 00
• 8 g di lievito per dolci
• sale
• 250 ml di latte intero
• 2 cucchiai di crema spalmabile al cioccolato 80 g di nocciole non spellate
• 50 g di mandorle non spellate
• 2 albumi
• cioccolato fondente q.b.
difficoltà: media
persone: 8
preparazione: 40 min
cottura: 40 min

Un guscio di pasta frolla con un ripieno a base di crema al cioccolato e frutta secca ricoperto da meringa: è la torta ricciolina del monte Amiata.

La torta ricciolina del Monte Amiata sembrerebbe essere una rivisitazione della torta di tagliatelle tipica dell’Emilia Romagna. La storia vuole che, a inventarla, fu una pasticcera toscana che decise di sostituire la tradizionale copertura di tagliolini della ricetta originale con una meringa variegata al cioccolato. Il risultato è un dolce rustico sì, ma davvero appagante.

Composta da una base di pasta frolla farcita con crema di nocciole e frutta secca (nocciole e mandorle), è il dessert perfetto per le domeniche in famiglia. Prepararla è piuttosto semplice e suddivideremo il procedimento in vari step: in un primo momento prepareremo la pasta frolla, poi passeremo al ripieno e infine alla copertura, realizzando una deliziosa meringa. Curiosi di scoprire tutti i dettagli della ricetta?

10 ricette DETOX per rimetterti in forma

Torta ricciolina del Monte Amiata
Torta ricciolina del Monte Amiata

Come preparare la ricetta della torta ricciolina del Monte Amiata

  1. Per prima cosa dedicatevi alla pasta frolla. Riunite in una ciotola 300 g di farina, 150 g di zucchero, il lievito per dolci e un pizzico di sale e date una mescolata veloce.
  2. Aggiungete quindi il burro freddo tagliato a tocchetti e iniziate a impastare con la punta delle dita fino a ottenere un composto sbriciolato.
  3. Incorporate quindi un uovo intero e i tuorli e finite di impastare piuttosto velocemente, giusto il tempo di formare un panetto.
  4. Avvolgetelo nella pellicola e lasciatelo riposare in frigorifero per almeno un’ora.
  5. Nell’attesa preparate il ripieno. Mescolate in una casseruola 1 uovo, 50 g di zucchero e 100 g di farina.
  6. Scaldate il latte e portatelo a sfiorare l’ebollizione, poi versatelo nella casseruola mescolando con una frusta da cucina così da rimuovere eventuali grumi.
  7. Cuocete fino a che non si sarà addensato, poi versate in una ciotola a raffreddare.
  8. Incorporate la crema di cioccolato e la frutta secca tritata al coltello e tenete da parte.
  9. Stendete la pasta frolla aiutandovi con due fogli di carta forno fino ad arrivare a mezzo centimetro di spessore e trasferitela in uno stampo da 22 cm di diametro. Assicuratevi di avere almeno 4 centimetri di bordo.
  10. Versate la crema e livellate.
  11. Coprite con altra pasta frolla, stesa al medesimo spessore, e cuocete a 180°C per 40 minuti.
  12. Sfornate, lasciate raffreddare e togliete dallo stampo.
  13. Montate a neve gli albumi con lo zucchero rimanente fino a che non saranno lucidi quindi distribuiteli sulla torta.
  14. Decorate con del cioccolato fondente fuso e passate in forno a 200°C per 1 minuto.
  15. Una volta fredda, la torta ricciolina del monte Amiata è pronta per essere gustata.

Se amate le crostate con la frutta secca, provate un altro dolce tipico italiano, la torta di Pejo.

Conservazione

La torta ricciolina si può conservare fuori dal frigorifero per massimo una giornata. In frigorifero invece può mantenersi per massimo due giorni.

0/5 (0 Reviews)
TAG:
Torte

ultimo aggiornamento: 12-07-2021


Torta fredda al limone: un dolce vegano incredibilmente buono

Le zucchine in carpione alla piemontese sono una vera delizia