Ingredienti:
• 1 grappolo di uva
• 150 g di zucchero
difficoltà: facile
persone: 4
preparazione: 10 min
cottura: 10 min

Se siete amanti delle ricette facili e veloci non lasciatevi sfuggire la nostra uva caramellata, ottima da servire come fine pasto.

Avete mai pensato di portare in tavola, anziché i soliti grappoli, dell’uva caramellata? Questa preparazione, tanto semplice quanto buona, è ideale se volete stupire i vostri ospiti con qualcosa di davvero particolare. Il risultato infatti è un guscio duro e dolce esterno che si romperà sotto i denti rilasciando tutto il sapore dell’uva.

Per ottenere un risultato ancor più bello da vedere, utilizzate degli acini belli sodi, magari scegliendoli di due colori, e optate per una varietà di uva senza semi. Non è mai bello dover togliere quei fastidiosi nocciolini prima di poter assaporare il frutto. Per il resto c’è davvero poco da dire: una volta preparato il caramello, che tra l’altro potete aromatizzare con della vaniglia, della scorza di limone o una piccola dose di rum, è sufficiente intingere gli acini e attendere che si asciughino. Vi sveleremo anche un trucchetto per renderli perfetti da consumare senza correre il rischio che restino attaccati alle mani.

Ricette di Primavera: 9 piatti per la tua tavola

uva caramellata
uva caramellata

Come preparare la ricetta dell’uva caramellata

  1. Per prima cosa scegliete gli acini di uva migliori, quelli più sodi e privi di macchie e lavateli sotto acqua corrente.
  2. Adagiateli poi ad asciugare su un canovaccio pulito.
  3. Nel frattempo preparate il caramello sciogliendo lo zucchero. Lasciate andare fino a che non si sarà imbrunito assumendo il caratteristico color caramello.
  4. Intingete quindi gli acini di uva e mescolate fino a che il caramello non li avrà ricoperti poi trasferiteli su una teglia rivestita di carta da forno e lasciateli asciugare.

Un’altro modo per servire questa dolce ricetta è realizzare degli spiedini di uva caramellata. In questo caso una volta caramellata l’uva infilzatela su degli stuzzicadenti, magari alternando i colori o inserendo tra uno e l’altro delle fogliolini di menta. Serviteli come fine pasto anche in abbinamento a formaggi dal sapore deciso.

Volendo potete anche preparare altri tipi di frutta caramellata: i bambini in particolare ne andranno matti.

Conservazione

Tenete l’uva caramellata fuori dal frigorifero in luogo fresco fino al momento di servirla. In questo modo si conserva per 3-4 giorni.

0/5 (0 Reviews)

Clicca qui per seguire Primo Chef su Instagram
Clicca qui per seguire Primo Chef su TikTok
Clicca qui per seguire la nostra pagina Facebook
Clicca qui per entrare nel nostro gruppo
Clicca qui per iscriverti al nostro canale Telegram
Clicca qui per seguire Primo Chef su Twitter

Riproduzione riservata © 2022 - PC

Cucina vegana

ultimo aggiornamento: 13-06-2022


Pasta con rana pescatrice, il primo semplice e dal sapore delicato

Carpaccio di sedano rapa, semplice e ricco di gusto