Prima e dopo il vaccino anti-Covid bisogna seguire una dieta particolare? Ecco che cosa mangiare e che cosa sarebbe meglio evitare.

Con l’avvicinarsi dell’appuntamento con il vaccino anti-Covid viene spontaneo chiedersi se sia meglio seguire un certo tipo di alimentazione. Ci sono cibi che è meglio evitare? Il sito del Ministero della Salute non dà indicazioni in merito, ma la nutrizionista Laura Quinti, sentita da Vanity Fair, sostiene che scegliere alcuni alimenti al posto di altri quando dobbiamo fare il vaccino anti-Covid possa essere d’aiuto.

Vaccino anti-Covid: cosa mangiare (prima e dopo)?

Il vaccino per il nostro corpo può essere fonte di stress quindi è bene cercare di aiutarlo e non sovraccaricarlo ulteriormente anche con l’alimentazione. Il consiglio è quindi quello di seguire una dieta a prevalenza vegetale e leggera. Via libera quindi a frutta e verdura (ricche di fibra, che fa bene all’intestino), carboidrati, legumi, frutta secca (per gli spuntini) e pesce.

9 ricette autunnalli per la tua tavola

albicocche
albicocche

Il Ministero della Salute, inoltre, ricorda che in ogni caso è “benefico per la salute generale mantenere una dieta equilibrata, mantenersi ben idratati, fare esercizio fisico regolarmente e dormire bene“. L’idratazione del corpo, ancora una volta, è fondamentale “per evitare gli effetti collaterali che possono seguire alla somministrazione vaccinale, come febbre, episodi di cefalea, la nausea e forte spossatezza“, spiega Vanity Fair.

Se siete tra coloro che tendono a dimenticarsi di bere potete provare con dell’acqua aromatizzata (per farla vi basterà lasciare in infusione degli agrumi o della frutta fresca di stagione oppure potete seguire la nostra ricetta detox). Se nemmeno accentuare il sapore vi aiuta, potete scaricare un’app che vi ricordi di farlo o fare dei segni con le ore sulla bottiglia: in questo modo riuscirete a motivarvi a bere più acqua.

Vaccino anti-Covid: cosa non mangiare

Secondo la nutrizionista, nel periodo in cui faremo in vaccino anti-Covid è meglio non mangiare alimenti eccessivamente lavorati, alcolici e prodotti industriali. L’alcol tende a portare disidratazione (vi sarà capitato, la mattina dopo aver alzato un po’ il gomito, di avvertire una sete impellente, vero?) e di conseguenza indebolisce il sistema immunitario.

I prodotti industriali e precotti invece impattano in modo molto grave il nostro intestino (in modo simile ad un’aggressione) che porta ossidazione e disidratazione ai tessuti.

Dobbiamo stare lontani dal glutine? Il vaccino contro il Sars-CoV-2 è rischioso per i celiaci? A rispondere a questo dubbio, che sembra coinvolgere molti, risponde l’ISS: “Non ci sono evidenze scientifiche che suggeriscano che le persone affette da celiachia abbiano un rischio superiore alla popolazione generale, di sviluppare effetti indesiderati in seguito alla somministrazione del vaccino contro il SARS-CoV-2“.

ultimo aggiornamento: 20-05-2021


Conservare le fragole più a lungo possibile? Ecco i trucchi giusti

La carne fa male? Vediamo cosa dice la scienza