Ingredienti:
• 250 g di frutta a scelta
• una manciata di foglie di menta fresca
• 1 cetriolo
• 2 lime
• 1 litro di acqua naturale
• una fetta di zenzero
difficoltà: facile
persone: 4
preparazione: 10 min
cottura: 00 min

L’acqua detox si può realizzare con frutta, verdura ed erbe aromatiche: è semplicissima da fare e aiuta l’organismo nel suo processo di depurazione. Ecco come preparala!

La ricetta dell’acqua detox aromatizzata che si può realizzare con diversi tipi di frutta, verdura e erbe aromatiche. Per la nostra versione vi consigliamo di usare della frutta di stagione, menta fresca, lime e zenzero: potete realizzare una bevanda unica con un mix di tutti questi ingredienti oppure fare diverse in base ai gusti.

Semplicissima da fare, mentre vi disseterete darete anche una mano all’organismo nel suo processo di depurazione: dovete solo avere pazienza di attendere alcune ore per l’infusione. Vi consigliamo di realizzarla la sera prima di andare a letto, così il mattino dopo sarà pronta per essere gustata.

Questo tipo di bevande detox si possono consumare come e quanto desiderate e si conservano in frigorifero per circa due giorni.

10 ricette per arrivare pronti alla prova costume

Acqua detox
Acqua detox

Preparazione acqua aromatizzata detox

Per realizzare in totale sicurezza un’acqua aromatizzata detox è fondamentale utilizzare frutta biologica, lavarla benissimo e poter così utilizzare anche la buccia.

  1. Lavate con cura la frutta, mettendola per alcuni minuti in ammollo in acqua e bicarbonato.
  2. Lavate il cetriolo, eliminate le due estremità e tagliatelo a rondelle sottili. Tagliate una fettina di zenzero fresco, priva della buccia, lavate la menta e inserite tutto nella brocca insieme alle fragole.
  3. A questo punto, inserite acqua sino all’orlo, tappate e riponete in frigo a riposare. L’attesa dovrà essere di circa 5 ore di infusione e il risultato sarà strepitoso.

Un consiglio: non togliete la frutta dalla brocca (potete mangiarla in seguito) e aggiungete del ghiaccio nei bicchieri solo nel momento in cui consumerete o servirete questa bevanda fatta in casa.

Tutti i tipi di acque detox

In base alla frutta che avete a disposizione a casa e alla stagione, potete realizzare le acque detox aromatizzate e con gusti diversi. A seconda di cosa andrete a utilizzare, avrete a disposizione diverse proprietà di cui beneficiare. Ricordate che i frutti dovranno essere sempre tagliati a pezzi, mentre le erbe dovranno rimanere intere per preservare le loro proprietà.

Acqua detox fragole, limone e basilico

Partiamo con uno degli infusi più salutari, e anche più dolci grazie alla presenza della fragola: questo frutto è ricco di vitamina C (a sorpresa più delle arance). Otterrete così una bevanda ideale per combattere la pressione bassa, digestiva grazie alla presenza del limone e rinfrescante grazie alla combinazione tra l’agrume e il basilico. Prepararla sarà molto semplice: lavate le fragole con il bicarbonato, tagliatele a pezzi, mettetele in una brocca colma d’acqua, aggiungete il succo di 2 limoni e 3 foglie di basilico intere. Lasciate riposare una notte.

Acqua detox anguria, menta e limone

Questo infuso è prevalentemente estivo (vi sfidiamo a trovare le angurie in inverno!) ma è ideale per combattere la ritenzione idrica grazie alle proprietà idrofobe dell’anguria e agisce rigenerando le vostre energie nei momenti di calore grazie alla presenza di potassio: questo frutto ne è ricco!

A differenza della banana (anch’essa ricca di potassio), il cocomero è molto più leggero e digeribile e quindi è ideale per preparare delle acque disintossicanti. La preparazione non richiede molto tempo: dovrete tagliarle l’anguria, eliminare i semi e inserirla in una brocca colma d’acqua. Dopo di che aggiungete il succo di 2 limoni, e un paio di foglie di menta lavate in precedenza. Lasciate riposare l’infuso per una notte.

Acqua detox arancia, limone e mirtilli

Dell’arancia sappiamo già tutto: ricca di vitamina C, contribuisce a incrementare le difese immunitarie durante la stagione invernale. Il limone è un ottimo alleato per disinfettare l’organismo e purificarlo. Ma il mirtillo invece? Questo piccolo frutto nasconde al suo interno una grande quantità di proprietà: è comunemente noto per preservare la vista, ma contribuisce anche a migliorare la circolazione sanguigna all’interno dei capillari e grazie alle vitamine contenute, fa si che il fegato possa smalatire i suoi grassi in maniera più efficace.

Prepararlo è un gioco da ragazzi: lavate con cura le arance (dovranno avere la buccia in quanto ricca di proprietà), tagliatele a fette e inseritele in una brocca colma d’acqua con del limone e 100 g di mirtilli. Dopo aver lasciato riposare il composto una notte, potrete gustarlo!

Acqua detox kiwi, lamponi e pesche

Molti non lo sanno ma i kiwi contengono più vitamina C delle arance, benchè siano in linea di massima più piccoli. I lamponi invece, oltre ad avere un gusto dolce che piace a tutti, dispongono di proprietà antinfiammatorie sensazionali. Inoltre, grazie al loro ricco contenuto di fibre, aiutano l’intestino pigro nel regolare svolgimento delle sue attività. Le pesche invece essendo ricche di acqua godono di ottime proprietà dissetanti ed essendo ricche di sali minerali sono l’ideale durante i periodi più caldi dell’anno.

Rimuovete la buccia dai kiwi e tagliateli a fettine, lavate bene i lamponi e tagliate la pesca a fette eliminando la buccia. Lasciate a riposare una notta intera in una brocca colma d’acqua e servite con dei cubetti di ghiaccio.

I benefici dell’acqua detox

Questa preparazione è disintossicante grazie alla presenza di frutta come mirtilli, pompelmo e fragole che, tra le altre qualità, posseggono anche una buona quota di antocianine – sostanze con azione anti radicali liberi, disintossicante e antinfiammatoria.

Il limone, lo zenzero e il cetriolo non sono da meno poiché oltre ad essere ricchi di vitamine, come le fragole, idratano, alcalinizzano il corpo e apportano sali minerali importanti. Inoltre, questa acqua aromatizzata, anche per la presenza della menta, risulta digestiva e rinfrescante.

Chiaramente, non fa miracoli e va sempre abbinata ad una dieta corretta e uno stile di vita sano. Può rivelarsi preziosa, però, per tutti coloro che non bevono abbastanza: grazie al suo sapore sarete proprio invogliati a bere!

Se desiderate scoprire altre preparazioni adatta all’estate e che utilizzano lo zenzero fresco, potreste provare l’infuso limone e zenzero (da gustare freddo).

Conservazione

Queste acque aromatizzate vanno consumate appena pronte, al massimo possono rimanere in infusione per una notte e poi essere assaporate la mattina dopo. Nel caso voleste congelarla realizzereste dei piccoli cubetti di ghiaccio aromatizzati.

Clicca qui per seguire Primo Chef su Instagram
Clicca qui per seguire Primo Chef su TikTok
Clicca qui per seguire la nostra pagina Facebook
Clicca qui per entrare nel nostro gruppo
Clicca qui per iscriverti al nostro canale Telegram
Clicca qui per seguire Primo Chef su Twitter

Riproduzione riservata © 2022 - PC

Ricette estive Ricette light

ultimo aggiornamento: 15-04-2022


Polpette di ceci: una ricetta gustosa e invitante!

Ricetta del pane alla barbabietola: particolare e d’effetto