Un mese dove si mangia solo vegano: questa è la sfida di Veganuary! Cos’è, come iscriversi e perché non è mai troppo tardi per farlo.

La sfida è di diventare vegani per un mese intero, chissà che poi non si decida di diventarlo per sempre! A gennaio di ogni anno parte Veganuary, per provare al mondo che essere vegani non è solo facile ma anche bello, utile per l’ambiente e sostenibile. E perché non farlo nel mese dove i nostri buoni propositi per l’anno nuovo sono appena nati e la motivazione è alta? Scopriamo meglio in cosa consiste l’iniziativa, come partecipare e perché nasce.

10 piatti detox per rimettersi in forma dopo le feste

Veganuary
Veganuary

Cos’è Veganuary e come funziona

Veganuary sfida tutto il mondo a diventare vegano per un mese, l’iniziativa nasce nel 2014 dalla provocazione di due attivisti inglesi, Jane Lane e Matthew Glover, che hanno portato il format in vari paesi del mondo compresa l’Italia, gestito nel Belpaese da “Essere Animali”, l’organizzazione no profit sui diritti animali con sede a Bologna.

Se inizialmente era una piccola nicchia a conoscere l’evento, si parla di una partecipazione di circa 3 mila persone nel 2014, con gli anni grazie alla divulgazione, ad alcuni VIP come Billie Eilish e ai food influencer vegani, i partecipanti sono cresciuti esponenzialmente. Nel 2022 hanno partecipato al mese vegano circa 629 mila persone e uno studio ha constatato che grazie a quella partecipazione si sono risparmiate non solo delle vite ma ben 207.680 tonnellate di CO2.

Perché è nato Veganuary

Veganuary nasce per cambiare uno stile di vita radicato negli esseri umani, onnivori da sempre, e che ha portato alla realizzazione di allevamenti intensivi e sfruttamento incessante di alcune tipologie di animali per la produzione non solo di carne ma anche di derivati. Il benessere degli animali non è tuttavia l’unico scopo, è sempre più incessante e palese infatti la crisi climatica che si sta abbattendo sulla terra e tanti attivisti credono che diventando vegani si possa aiutare il nostro mondo a non raggiungere il collasso (o a farlo in tempi molto più lunghi).

Sono in molti a battersi per questa convinzione, dai vip, ai divulgatori e anche alcune pagine di informazione schierate come Factanza che ha pubblicato un casorello di immagini con dati chiari per far comprendere quanto di può fare del bene alla Terra diventando vegani (almeno per 1 mese).

Come iscriversi a Veganuary? È troppo tardi?

Per iscriversi a Veganuary non è mai troppo tardi, basterà farlo dal sito di Essere Animali. Una volta che avrete inserito la vostra mail potrete scegliere anche il mese dal quale volete partire con la sfida e, alla data indicata, vi verranno inviati dei reminder e dei ricettari per non avere problemi e iniziare al meglio questa avventura.

Non dovrete quindi partire per forza a gennaio con il Veganuary, anche se sicuramente sarebbe più semplice visto che i vari divulgatori e food influencer dedicheranno il primo mese dell’anno alla creazione di contenuti che possono ulteriormente aiutare un neofita a entrare con facilità nel mondo dell’alimentazione vegetale, che è molto diversa da quella vegetariana.

Clicca qui per seguire Primo Chef su Instagram
Clicca qui per seguire Primo Chef su TikTok
Clicca qui per seguire la nostra pagina Facebook
Clicca qui per entrare nel nostro gruppo
Clicca qui per iscriverti al nostro canale Telegram
Clicca qui per seguire Primo Chef su Twitter

Riproduzione riservata © 2023 - PC

ultimo aggiornamento: 05-01-2023


Tisane della salute: quali ci fanno stare meglio

Una piccola guida su come si taglia e sbuccia la papaya