Ingredienti:
• 1 verza piccola
• 1 cipolla
• 2 spicchi di aglio
• 1 rametto di rosmarino
• 6 cucchiai di olio extravergine di oliva
• sale q.b.
• pepe q.b.
difficoltà: facile
persone: 4
preparazione: 10 min
cottura: 45 min

Se cercate delle ricette facili e veloci perfette come contorno le verze sofegae sono ciò che fa per voi. Ecco come si preparano.

Le verze sofegae sono un piatto invernale della cucina veneta solitamente preparato per accompagnare piatti ricchi come costine, salsicce e altre prelibatezze da forno. Il termine significa letteralmente verze soffocate con riferimento ai lunghi tempi di cottura che caratterizzano il piatto. In questo modo otterrete delle verze stufate tenere e saporitissime, un piatto ricco a cui è davvero difficile dire di no.

La tradizionale ricetta veneta prevede l’utilizzo del lardo nelle prime fasi della cottura. A oggi però è stato del tutto soppiantato dall’olio, permettendo di realizzare un piatto più leggero ma comunque molto saporito. C’è chi poi lo trasforma direttamente in un secondo piatto unico unendo le salsicce. Insomma, non c’è che l’imbarazzo della scelta.

Ricette di Primavera: 9 piatti per la tua tavola

verze sofegae
verze sofegae

Come preparare la ricetta delle verze sofegae

  1. Cominciate tritando al coltello aglio, cipolla e rosmarino e rosolando il tutto in una pentola capiente insieme all’olio.
  2. Nel frattempo affettate la verza rimuovendo le coste più dure. L’ideale è avere delle strisce larghe circa un centimetro.
  3. Unitele in pentola, insaporite con sale e pepe e lasciate cuocere a fuoco basso con il coperchio fino a che non risulteranno ben tenere. Ricordatevi di rimestare di tanto in tanto e se necessario potete aggiungere qualche cucchiaio di acqua per facilitare la cottura.
  4. Servite le verze ben calde come contorno ai vostri piatti.

Ora che sapete come cucinare le verze sofegae non vi resta che trovare il giusto accompagnamento. Che ne dite dello stinco di maiale al forno?

Conservazione

Le verze sofegae si conservano in frigorifero per 2-3 giorni e potete riscaldarle sia in padella che al microonde.

5/5 (1 Review)

Clicca qui per seguire Primo Chef su Instagram
Clicca qui per seguire Primo Chef su TikTok
Clicca qui per seguire la nostra pagina Facebook
Clicca qui per entrare nel nostro gruppo
Clicca qui per iscriverti al nostro canale Telegram
Clicca qui per seguire Primo Chef su Twitter

Riproduzione riservata © 2022 - PC

Cucina vegana

ultimo aggiornamento: 22-02-2022


Risotto con cavolini di Bruxelles, un primo piatto semplice

Scopriamo come preparare i popover, i panini dolci americani