Ingredienti:
• 400 g di ricotta di pecora
• 300 g di spinaci freschi
• 1 cipolla piccola
• 2 cucchiai di olio extravergine di oliva
• 1 pizzico di sale
• noce moscata q.b.
• cannella q.b. (facoltativa)
• 1 cucchiaio di concentrato di pomodoro
difficoltà: facile
persone: 4
preparazione: 10 min
cottura: 60 min

Preparare la zuppa di ricotta è davvero semplice e bastano pochi ingredienti. Ecco realizzarla con la ricetta toscana con gli spinaci.

Quando si parla di zuppe quale ragione se non la toscana poteva dare i natali a questa ricetta così particolare? Stiamo parlando della zuppa di ricotta, un piatto tipico della regione consumato sopratutto in inverno. Caldo e corroborante, si prepara davvero con pochissimi ingredienti freschi e proprio per questo motivo è importante che siano di qualità.

Scegliete della ricotta fresca di pecora per dare alla zuppa di ricotta maremmana il suo caratteristico sapore e accompagnatela con dei crostoni di pane toscano. Solo così poterete assaporare il gusto genuino della cocotta, altro nome con cui è conosciuto questo piatto. Che dite, vi abbiamo convinti a provarla?

9 ricette autunnali per la tua tavola

Zuppa di ricotta
Zuppa di ricotta

Come preparare le ricetta della zuppa di ricotta

  1. Per prima cosa tritate finemente la cipolla e rosolatela in un tegame con l’olio e un pizzico di sale.
  2. Una volta tenera e trasparente, aggiungete la ricotta setacciata e mescolate bene, aggiungendo anche un paio di cucchiai di acqua per farla sciogliere meglio.
  3. Lavate gli spinaci, asciugateli e privateli del gambo duro.
  4. Tagliateli poi a listarelle piuttosto fini e uniteli nel tegame insieme al concentrato di pomodoro.
  5. Lasciate cuocere per un’ora, mescolando di tanto in tanto.
  6. A cottura quasi ultimata regolate di sale e noce moscata. A piacere, anche l’aggiunta di un pizzico di cannella può rendere il sapore di questo piatto ancora più interessante.
  7. Poco prima del termine della cottura, scaldate le fette di pane toscano al grill oppure in padella e utilizzatele per accompagnare la zuppa.

Rimaniamo in tema di ricette toscane proponendovi due classici: la ribollita e la pappa al pomodoro. Quale di queste è la vostra preferita? Inoltre, vi siete accorti sei come queste ricette siano tutte adatte anche ai vegetariani?

Conservazione

Ormai lo sapete, le zuppe il giorno dopo sono ancora più buone perché tutti i sapori hanno modo di amalgamarsi e la zuppa di ricotta non fa certo eccezione. Potete conservarla in frigorifero per un paio di giorni e consumarla dopo averla riscaldata in pentola per qualche minuto.

0/5 (0 Reviews)

Riproduzione riservata © 2021 - PC

ultimo aggiornamento: 27-10-2021


Biscotti vegani alle bacche di goji

Funghi gratinati al forno, solo per veri buongustai!