Come fare gli involtini primavera secondo la ricetta tradizionale cinese

SHARE

Gli involtini primavera sono un immancabile “antipasto” cinese, proviamo a prepararli noi stessi.

chiudi


Gli involtini primavera  sono croccanti e golosi. L’unica difficoltà nel prepararli è la gestione della pasta fillo che tende a rompersi e a seccarsi rapidamente. Tenete i fogli che non state utilizzando nella loro busta di plastica o coperti da un telo inumidito. Sovrapponendo vari strati di pasta sarà più facile gestirla e la sfoglia sarà bella croccante. Volendo potreste spennellare tra uno strato e l’altro con dell’olio per renderla ancora più croccanti.

DIFFICOLTÀ: 3

COTTURA: 20′

TEMPO DI PREPARAZIONE: 45′

INGREDIENTI INVOLTINI PRIMAVERA per 10 involtini

  • 10 fogli di pasta fillo
  • 6 germogli di bamboo
  • 1/4 di cavolo cinese
  • 1 carota
  • un po’ di germogli di fagioli
  • un po’ di spaghetti di riso
  • 1 cucchiaio di salsa di ostriche
  • 1 cucchiaio di salsa di soia
  • 1 uovo sbattuto
  • olio di arachide
  • 1 cucchiaino di zucchero
  • sale e pepe q.b.

PREPARAZIONE INVOLTINI PRIMAVERA

Per prima cosa preparate il ripieno con le verdure. Scaldate il wok sul fuoco, quando diventa caldo aggiungete 1 cucchiaio di olio, le carote grattugiate, il bamboo tagliato a listarelle sottili, il cavolo cinese alla julienne e i germogli di fagioli. Cuocete finché le verdure non si ammorbidiscono leggermente e i loro sapori si mescolano.

Aggiungete gli spaghetti di riso che avrete fatto ammollare per circa 5 minuti in acqua calda, la salsa di ostriche, la salsa di soia, lo zucchero, il sale e il pepe. Mescolate per bene, spegnete il fuoco e mettete tutto in una ciotola per far raffreddare il composto.

Posate un foglio di pasta fillo sul piano di lavoro. Piegatelo a metà e poi ancora a metà per ottenere più o meno un quadrato di 4 fogli sovrapposti. Giratelo con un angolo rivolto verso di voi. Con il pennello spazzolate i quattro angoli e i bordi della sfoglia con l’uovo sbattuto. Aggiungete un po’ del ripieno che avete fatto raffreddare nella parte bassa della sfoglia,  evitando di toccare i bordi. Arrotolate partendo dall’angolo in basso, quanto basta per racchiudere il ripieno di verdure e arrivare più o meno alla linea degli angoli di destra e sinistra. Completate la chiusura del ripieno, ripiegando all’interno l’angolo destro e sinistro, fino a formare una specie di tubo. Spazzolate ancora un po’ con l’uovo sbattuto l’angolo della parte alta della sfoglia e poi arrotolate fino alla totale chiusura dell’involtino. Ripetete la procedura anche per gli altri involtini.

Riempite una pentola con qualche centimetro di olio, quanto basta per immergere completamente un involtino. Tenete il fuoco medio-­alto e aspettate che l’olio sia bollente. Nel frattempo preparate un vassoio con della carta assorbente. Quando l’olio raggiunge la temperatura adatta, immergete e friggete gli involtini un po’ alla volta finché non assumono una colorazione dorata, ci vorranno circa 1 o 2 minuti. Quando sono pronti posateli sul vassoio.

Servite gli involtini primavera come antipasto (anche se in realtà in Cina non c’è il concetto di antipasto). Si accompagnano bene con la salsa agrodolce, con la salsa di soia o con quella piccante a vostro piacere.

Se volete cimentarvi con altre preparazioni tipiche cinesi per una bella cena a tema provate anche:  “Sacchettini di pasta wonton ripieni di carne macinata“.