Un nuovo punto vendita di prodotti freschi, artigianali, dolci e salati che si ispirano alla tradizione napoletana: a Orta apre “Antonino, Il banco di Cannavacciuolo”.

L’amore per la cucina e per la sua Napoli è una costante per Antonino Cannavacciuolo. Lo chef stellato, uno dei giudici più apprezzati di Masterchef, volto di molte pubblicità e gestore del ristorante nella rinomata Villa Crespi (e di alcuni bistrot a Novara e Torino) prosegue con la sua ascesa culinaria. Apre infatti, nella sua amata Orta San Giulio, una nuova bottega del gusto per residenti e turisti. Il nome? Non è nuovo, è infatti il secondo punto vendita di questo format: “Antonino, Il banco di Cannavacciuolo”. Quali meraviglie nasconderà questo luogo? Andiamo a scoprirlo!

Il nuovo punto vendita al lago d’Orta

Come abbiamo detto in precedenza, “Antonino. Il banco di Cannavacciuolo” non è il primo locale che porta questo nome nel nord Italia. Lo chef ha inaugurato infatti questo nuovo format già nel 2019, aprendo a Vicolungo e più precisamente tra i negozi di “Vicolungo The style outlets”. Il secondo “Antonino” apre infatti in un luogo a lui molto caro: la sua amata Orta San Giulio. Il locale si trova proprio nel borgo della città, in modo che venga scoperto da residenti e turisti, nell’angolo di piazza Motta.

10 ricette DETOX per rimetterti in forma

Cosa vi aspetta al banco del locale? Tantissime prelibatezze care ad Antonino Cannavacciuolo che, come riporta anche Gambero Rosso, nascono per mettere “insieme tutte le cose che mi piacevano da bambino”.

Antonino Cannavacciuolo
Antonino Cannavacciuolo

I prodotti in vendita e i prezzi da Antonino, Il banco

La proposta da “Antonino” è variegata, buona, fresca e genuina. Si può scegliere tra preparazioni sia dolci che salate, il goloso gelato artigianale che arriva dal vicino Laboratorio Cannavacciuolo, ma anche le proposte confezionate che si possono trovare sullo Shop Online.

Oltre a questo non manca lo spazio per i libri dello chef e vengono servite anche tantissime specialità della tradizione napoletana e, soprattutto dello street food napoletano, proprio come da intenti dello chef partenopeo.

I prezzi? La fascia parte da pochi euro per il gelato da passeggio per poi salire, come si può notare dallo shop online infatti i golosi babà al rum, mojito e limoncello vanno dai 15 ai 20 euro. Prezzi simili anche per le torte e un po’ inferiori per biscotti e plumcake.


Nespresso x Chiara Ferragni: il temporary caffè che Milano aspettava

Febbre da europei? Ecco cosa mangiano i più famosi e quale alimentazione seguire