Da Ronaldo a Messi, passando per Gerard Piqué: qual è la dieta dei calciatori famosi e quali sono le linee guida per una corretta alimentazione?

Per mantenere un buon tono muscolare, essere pieni di energia e pronti per la prossima partita il segreto è una dieta sana e bilanciata. La dieta dei calciatori segue proprio questi principi, oltre che un elevato esercizio fisico durante l’allenamento e uno stile di vita dettato dalle buone abitudini senza alcool o fumo a intaccarne il risultato. Anche i calciatori professionisti (e famosi) come Ronaldo e Messi sanno che non basta l’allenamento per mantenere la forma fisica adatta ad affrontare tutte le partite della stagione, per questo seguono diete precise che, tuttavia, abbiamo deciso di svelarvi. Pronti a scoprire cosa mangia un calciatore? Allora forza!

L’alimentazione del calciatore: linee guida e consigli

Dieta mediterranea
Dieta mediterranea

Prima di svelarvi le diete personalizzate di alcuni giocatori professionisti non possiamo non partire chiarendo quali sono le linee base per una dieta del calciatore bilanciata e coerente con il movimento giornaliero di ogni sportivo e il suo allenamento.

Come prima cosa le proteine sono fondamentali: permettono lo sviluppo dei muscoli, danno energia e caricano l’organismo per gli sforzi da affrontare durante una partita di calcio (o un allenamento). Non solo, deve essere completa anche per il post sforzo, e quindi ricca di sali minerali che aiutano il recupero rapido nel momento del riposo. Per questo motivo non sono solo le proteine indispensabili in questa alimentazione: ma anche carboidrati e grassi di qualità (grassi vegetali), vitamine e sali.

Per ottenere questi risultati ci sono tantissime diete possibili da seguire, quella più giusta, tuttavia, sembra quella plasmata a immagine e somiglianza del calciatore, con un menù studiato seguendo i suoi ritmi e le sue esigenze e che possa essere calibrata a seconda del periodo e senza sforzi. In linea di massima prima dell’allenamento è bene prediligere carboidrati e sali minerali (per l’energia e il corretto funzionamento della muscolatura sotto sforzo) mentre il post allenamento prevede pasti a base di proteine e vitamine (in modo che l’atleta si riprenda rapidamente). Vediamo meglio un pasto tipo corretto:

  • Colazione del calciatore e spuntino. Magra, ricca di frutta fresca al naturale o sottoforma di frullato che contiene zuccheri buoni che caricano l’organismo.
  • Pranzo. In questo caso bisogna caricarsi per l’allenamento (che potrebbe oltretutto non essere il primo della giornata). Meglio prediligere verdura e un piatto abbondante di carboidrati.
  • Spuntino. Ancora frutta fresca o frullati per un intermezzo zuccherino e come carica di vitamine.
  • Cena. Questo è il momento della ricarica per i muscoli, una porzione di verdura e frutta sempre presente abbinata a un piatto di proteine di buona qualità come pollo o pesce.

Queste sono solo delle linee guida, poi è sempre bene sentire un esperto nutrizionista che vi possa indirizzare sugli alimenti migliori a seconda della vostra costituzione, forma fisica e tipologia di allenamento.

Cosa mangiano i calciatori famosi? La dieta di Ronaldo e…

Ronaldo
Ronaldo

Come detto in precedenza, nonostante ci siano delle linee guida base per la dieta di un buon sportivo, questa alimentazione può nel pratico variare considerevolmente. Ci sono infatti tantissimi calciatori famosi che seguono un’alimentazione ferrea e, qualcuno, l’ha condivisa pubblicamente come Ronaldo, Messi e altri.

  • La dieta di Ronaldo. Sei spuntini, tante proteine e carboidrati: questa è, in poche parole l’alimentazione del calciatore. La mattina, come riporta La Gazzetta dello Sport, mangia prosciutto, formaggio e yogurt magro. Poi si passa ai due pranzi dell’atleta che prevedono una buona dose di proteine con insalata di pollo e, poi, una porzione di pesce e verdura fresca. Anche le due cene sono a base di proteine: Ronaldo mangia anche qui una porzione di carne e una di pesce come bistecca e pesce spada. Non mancano altri spuntini durante il giorno che si caratterizzano da fritta fresca e avocado toast. Infine Cristiano Ronaldo non tocca una goccia di alcol, e questo già dal 2005.
  • La dieta di Messi. Anche per Lionel Messi zero alcolici, ma non solo. Sempre La Gazzetta dello Sport rivela che il calciatore mangia carne, ma senza esagerare e tutti i suoi pasti sono a basso contenuto di sale. Sì ad abbondante acqua, olio di oliva per condire, cereali integrali, frutta e verdura BIO. Banditi zucchero e farine raffinate.
  • L’alimentazione di Piqué. Anche la tabella di Messi prevede 6 pasti al giorno ed è, anche in questo caso, ben studiata e molto rigida per mantenere la giusta forma fisica e buone dosi di energia. Alimenti freschi e a basso contenuto di calorie: sono presenti i carboidrati e naturalmente alcune porzioni di proteine. Prima delle partite no alle bibite e a cibi con alto contenuto di zucchero.

Una nuova bottega del gusto arriva in città: apre “Antonino, Il banco di Cannavacciuolo” a Orta

Tra sacro e profano, a Roma arriva il distributore automatico di pizza