Ingredienti:
• 300 g di bucce d'arancia
• 300 g di zucchero
• 300 ml di acqua
difficoltà: facile
persone: 8
preparazione: 20 min
cottura: 60 min

Le scorze di arancia candite sono fantastiche e facili da fare: ecco la ricetta per questo dolcetto davvero buonissimo!

Profumate, colorate e deliziose: sono le arance candite, ideali da gustare durante le feste, ma che potete preparare tutto l’anno. Queste scorzette di arancia sono perfette da gustare sempre, che sia un fine pasto, una merenda golosa o uno snack durante la mattina. Inoltre potete anche usarli per farcire dei dolci oppure ricoprirli di cioccolata, per un connubio ancora più goloso!

Feste in tavola! Piatti facili, sfiziosi e originali!

Arance candite
Arance candite

Come fare le arance candite

  1. Prima di tutto dobbiamo ricavare le bucce da arance biologiche (per ottenerne 300 g ce ne vorranno circa 1.5/2 kg). Prendete le arance e tagliatele a spicchi. A questo punto, con un cucchiaio o un coltello, rimuovete la polpa così da ricavare unicamente la buccia.
  2. Prendete dunque un coltello e tagliate le bucce per ottenere delle striscioline di circa mezzo centimetro. Ad alcuni piace di più la forma a cubetti, scegliete quella che più vi piace!
  3. Ora, una volta ottenute le vostre bucce a striscioline mettetele in ammollo in acqua fredda per almeno una notte.
  4. Il giorno dopo sciacquatele e fatele bollire in un pentolino con acqua calda. Ci vorranno circa 7 minuti per farle ammorbidire a sufficienza ed eliminare il gusto amarognolo della buccia, una volta terminato questo tempo scolatele e fatele raffreddare. Se l’amaro è ancora preponderante procedete con una secondo (o addirittura una terza) bollitura.
  5. Ora è il momento di preparare le nostre scorzette di arance candite: mettete le bucce, lo zucchero e l’acqua in un pentolino e mettete sul fuoco a fiamma bassa.
  6. Lasciate andare a fuoco basso mescolando di tanto in tanto per circa 1 ora o comunque fino a quando non si sarà prima formato lo sciroppo e poi non si sarà asciugato abbastanza lasciando le scorze lucide e belle caramellate.
  7. Quando saranno pronte toglietele dalla pentola e lasciatele asciugare su un canovaccio pulito. Conservate le arance in un barattolo di vetro in un luogo fresco e asciutto.
  8. Le vostre scorzette candite sono pronte, buon appetito!

Se vi è piaciuta la ricetta delle arance candite, scoprite il video della preparazione.

La variante senza bollitura delle bucce di arance candite

Se volete evitare di consumare gas e acqua per bollire (o ribollire) le scorze di arancia vi consigliamo di lasciare in ammollo in un luogo fresco e asciutto le bucce per almeno 5-6 giorni cambiando l’acqua spesso (anche una volta al giorno). Questo passaggio vi consentirà di eliminare l’amaro senza dover bollire, ma tutto dipende dalle vostre arance! Se dovessero ancora risultare non di vostro gradimento potete provare a lasciarle in ammollo ancora per qualche ora oppure procedere con una singola bollitura in pentola.

Se vi è piaciuto questo dessert, vi consigliamo di provare anche la ricetta della marmellata di arance amare!

Conservazione

Se conservate le scorze di arance candite in un contenitore di vetro ben sterilizzato potete conservarle anche per mesi in un luogo fresco e asciutto. Sconsigliamo la congelazione in freezer.

LEGGI ANCHE: Come sterilizzare i vasetti e i barattoli di vetro?

5/5 (1 Review)

Clicca qui per seguire Primo Chef su Instagram
Clicca qui per seguire Primo Chef su TikTok
Clicca qui per seguire la nostra pagina Facebook
Clicca qui per entrare nel nostro gruppo
Clicca qui per iscriverti al nostro canale Telegram
Clicca qui per seguire Primo Chef su Twitter

Riproduzione riservata © 2022 - PC

Arance Cucina italiana

ultimo aggiornamento: 12-10-2022


Polpette di riso, un’antica ricetta ragusana

Tartare di manzo, perfetta per un antipasto raffinato: ecco tutti i segreti della ricetta!