Ingredienti:
• 1 kg di asparagi
• 1 l di aceto
• 1 l di acqua
• olio extravergine di oliva q.b.
difficoltà: facile
persone: 8
preparazione: 10 min
cottura: 10 min

La ricetta degli asparagi sott’olio è davvero semplice e vi permette di conservare il sapore di questo ortaggio primaverile tutto l’anno.

L’arrivo della bella stagione mette in azione quella parte del cervello che ci consiglia di fare scorte per l’inverno. Proprio perché passato da poco infatti, è ancora viva in noi la tristezza di dover rinunciare ad alcune primizie. Ecco spiegato il motivo che ci ha spinti a preparare gli asparagi sott’olio.

Questa conserva di primavera è poco conosciuta ma non per questo meno buona. Perfetti sia come antipasto che come contorno, gli asparagi sott’olio sono davvero semplici da preparare e potete utilizzare sia quelli tradizionali che quelli selvatici, il risultato sarà comunque ottimo. Vediamo insieme come procedere.

Come pesare la pasta
e il riso senza bilancia?

Asparagi sott'olio
Asparagi sott’olio

Asparagi sott’olio: come farli

  1. Per prima cosa lavate accuratamente gli asparagi sotto acqua corrente quindi privateli della parte finale del gambo, troppo legnosa per essere consumata.
  2. Riempite una pentola con acqua e aceto e non appena avrà raggiunto il bollore tuffate gli asparagi. Cuoceteli per una decina di minuti, considerano che dovranno rimanere al dente.
  3. Scolateli poi con una schiumarola e allargateli su un canovaccio pulito.
  4. Tagliateli a tocchetti della dimensione che preferite e trasferiteli in vasetti di vetro sterilizzati. A piacere potete aggiungere degli aromi come aglio tritato, peperoncino o prezzemolo.
  5. Coprite con olio e chiudete, tenendo i vasetti in vista per un giorno. Trascorso questo lasso di tempo fate un eventuale rabbocco di olio.

Preparare gli asparagi selvatici sott’olio è altrettanto semplice. L’unica accortezza da usare è dimezzare i tempi di cottura in modo da mantenerli al dente. Se invece preferite preparare gli asparagi selvatici sott’aceto una volta scottati, trasferiteli in vasetti di vetro e copriteli con acqua e aceto ben freddi, fatti bollire in precedenza con pepe e alloro. Date un’occhiata anche alle nostre ricette con gli asparagi, sono una più buona dell’altra.

Conservazione

Dopo un periodo di riposo di 20 giorni, gli asparagi sott’olio si conservano in dispensa per oltre 6 mesi. Una volta aperti invece, riponeteli in frigorifero.

0/5 (0 Reviews)

Riproduzione riservata © 2024 - PC

ultimo aggiornamento: 17-05-2023


Frolla montata senza glutine (perfetta per la sparabiscotti)

Zucchine pastellate, un antipasto croccante

I commenti dei nostri lettori

Lascia un commento

0 Commenti
Feedback in Linea
Visualizza tutti i commenti