Bere alcol aiuta a prevenire gli attacchi di cuore, ma secondo un nuovo studio aumenterebbe il rischio di ammalarsi di cancro.

La ricerca, condotta dalla McMaster University, in Canada, e pubblicata sulla prestigiosa rivista medica The Lancet, si è avvalsa di quasi 115.000 partecipanti, ed è durata circa quattro anni.

Lo studio, guidato dal ricercatore Dr Andrew Smyth, ha dimostrato che assumere regolarmente dell’alcol è una pratica associata a una riduzione del rischio di attacco di cuore pari al 24%. Questa è una nota positiva, ma non c’è da stare allegri (e da alzare il gomito): il rovescio della medaglia è molto negativo, perché – a fronte di una minore incidenza dell’infarto – c’è invece un aumentato rischio di sviluppare alcuni tipi di cancro, pari al 51% in più rispetto a chi non assume alcolici.

Si tratta di uno studio per certi versi sconvolgente, considerato che la possibilità di ammalarsi di cancro diventa elevatissima per i fruitori “regolari” di vino, birra, superalcolici ecc. Bere alcol mette a rischio la salute molto più di quanto si possa pensare. Tra i tipi di cancro a cui ci espone maggiormente ci sono quelli all’esofago, allo stomaco, alla bocca, all’intestino, al fegato, al seno, al cervello, alle ovaie.

vino

Il Dr. Andrew Smyth ha dichiarato, come riportato dall’Huffington Post:

I nostri dati supportano la sfida consistente nell’aumentare la consapevolezza globale dell’importanza dei danni provocati dal consumo di alcol.

Il Dr. Salim Yusuf, co-autore della ricerca, ha sottolineato:

Considerato che il consumo di alcol è in aumento in molti paesi, l’importanza dell’alcol come fattore di rischio per le malattie potrebbe essere sottostimata. Pertanto, le strategie globali per ridurre i danni dell’abuso di alcol sono essenziali.

Probabilmente, alla luce di questo nuovo studio, la prossima volta che ci accingeremo a riempirci il secondo o il terzo bicchiere di vino della giornata… lasceremo perdere.

Il ricettario d’autunno per piatti gustosi e profumati


Torna il Cous Cous Fest, la sfida tra chef più attesa della Sicilia

Bormioli Rocco partner tecnico di ” Bottiglie Aperte”