Ingredienti:
• 1 kg di gattucci
• 30 noci
• 2 spicchi di aglio
• 1 cipolla
• 1 cucchiaio di olio extravergine di oliva
• 8 cucchiai di aceto
• 2 foglie di alloro
difficoltà: facile
persone: 4
preparazione: 30 min
cottura: 15 min

La burrida è una ricetta tipica della cucina sarda a base di gattucci, noci e aceto. Ecco come si prepara questo secondo particolare.

Con il termine burrida si intendono diverse preparazioni a base di pesce tipiche di Liguria, Provenza e Sardegna. È proprio in quest’ultima regione però che questa ricetta è entrata nella tradizione, diventando un vero e proprio prodotto tipico. La burrida cagliaritana è famosa in tutta l’isola ma non mancano piccole variazioni negli ingredienti a seconda della zona, come nel caso della burrida in rosso.

La burrida sarda è da considerarsi un piatto unico. Per prepararlo vi serviranno il gattuccio, delle noci e l’aceto. Sono questi gli ingredienti che rendono il piatto così saporito e particolare. Tenete presente però che la preparazione, pur trattandosi di una ricetta facile, richiede un tempo di riposo di circa due giorni prima di poter essere servita. Vediamo insieme tutti i passaggi nel dettaglio.

9 ricette autunnali per la tua tavola

Burrida
Burrida

Come preparare la burrida con la ricetta originale

  1. Per prima cosa pulite il gattuccio e tenete da parte il fegato. Rimuovete invece la pelle e tagliate poi la carne a bocconcini non troppo grandi (circa 3-4 cm).
  2. Portate a bollore una pentola di acqua e aceto (2 cucchiai presi dal totale), unite un pizzico di sale e una foglia di alloro quindi tuffate il pesce e cuocete per 5 minuti.
  3. Frullate in un robot da cucina le noci, la cipolla e l’aglio e trasferite il tutto in una padella larga con l’olio e una foglia di alloro.
  4. Rosolate per qualche minuto a fiamma bassa poi aggiungete i fegatini del pesce e schiacciateli con una forchetta.
  5. Aggiungete l’aceto e fate evaporare a fiamma vivace.
  6. Trasferite il gattuccio sul fondo di un contenitore di vetro munito di tappo, coprite con la salsa bollente, chiudete e lasciate riposare 24 ore.
  7. Mescolate con una forchetta, chiudete di nuovo e attendete altre 24 ore prima di consumare il vostro secondo piatto sfizioso.

Se amate le ricette di questo tipo, allora vi consigliamo di provare anche la più classica (e veloce) zuppa di pesce: è un primo piatto davvero delizioso!

La burrida in rosso invece è tipica della zona di Cabras e si prepara in modo simile con la sola differenza che anziché capire il pesce con la salsa a base di noci si realizza un sugo di pomodoro con aglio e cipolla tritati, peperoncino, alloro, un pizzico di sale, uno di zucchero e delle fettine di limone. Dopo averlo lasciato cucinare si versa sul pesce sbollentato e si lascia riposare per un giorno prima di servirlo.

Conservazione

La burrida si conserva in frigorifero per 4-5 giorni. Tuttavia vi consigliamo di consumarla a temperatura ambiente.

0/5 (0 Reviews)

Riproduzione riservata © 2021 - PC

ultimo aggiornamento: 24-11-2021


Prepariamo la fojata, un prodotto tipico dell’Umbria

Come cucinare il dentice al forno passo passo