Ingredienti:
• 500 g di farina
• 160 g di zucchero
• 4 tuorli
• 4 uova
• 125 g di burro
• 2 limoni
• 1 bacca di vaniglia
• 500 g di ricotta
• 50 g di uvetta
• latte q.b.
difficoltà: facile
persone: 8
preparazione: 30 min
cottura: 20 min

I cacioni dolci marchigiani sono dei ravioli di frolla farciti con ricotta, uvetta e in alcuni casi canditi. Ecco come si preparano.

I cacioni, anche noti come piconi, sono dei ravioli di pasta frolla preparati e serviti solitamente in occasione della Pasqua. Possono essere dolci o salati e noi oggi vedremo come preparare i cacioni dolci marchigiani. Alcuni sostengono che il nome derivi dalla presenza, nella versione salata, del pecorino anche detto cacio. In realtà pare che l’etimologia derivi da una contrazione di calzoni.

Preparare i ravioli marchigiani è davvero semplice e se desiderate provare un dolce di Pasqua diverso dal solito questa ricetta è perfetta. Il ripieno a base di ricotta, a cui spesso vengono aggiunti canditi, è davvero irresistibile oltre che molto profumato. Vediamo come preparare i caciù dolci di ricotta.

Ricette di Primavera: 9 piatti per la tua tavola

cacioni dolci marchigiani
cacioni dolci marchigiani

Come preparare la ricetta dei calcioni dolci marchigiani

  1. Come prima cosa dedicatevi alla pasta frolla così che abbia il tempo di riposare. Questa ricetta è leggermente diversa dalla classica perché il burro viene utilizzato fuso. Sbattete le uova e 2 tuorli con 130 g di zucchero, la vaniglia e la scorza grattugiata di un limone. Unite poi il burro fuso e in ultimo la farina impastando fino a formare un panetto. Avvolgetelo nella pellicola e lasciatelo riposare in frigorifero per un paio di ore.
  2. Nel frattempo preparate il ripieno. Lasciate sgocciolare la ricotta in un colino a maglie fini per almeno 30 minuti e nel frattempo mettete in ammollo l’uvetta.
  3. Riunite poi in una ciotola ricotta, tuorli e zucchero rimasti, limone grattugiato e uvetta ben strizzata e lasciate riposare in frigo fino al momento di utilizzarlo.
  4. Stendete l’impasto in modo da formare una striscia larga 12 cm e spessa 7-8 mm. Adagiate al centro, ben distanziate, delle cucchiaiate di impasto poi richiudete proprio come si è soliti fare con i ravioli, premendo bene i punti di contatto.
  5. Con una rotella tagliapasta ricavate i ravioli dandogli la forma a mezzaluna e mano a mano che sono pronti adagiateli su una teglia rivestita di carta forno.
  6. Spennellateli con del latte e cuocete a 180°C per 20 minuti. Assicuratevi che a cottura ultimata la base non sia rimasta umida. Lasciateli poi raffreddare prima di servirli.

Ugualmente semplice è preparare i cacioni dolci con ricotta e canditi. Non dovrete fare altro che aggiungere al composto del ripieno 70 g di canditi, scegliendo tra quelli misti oppure utilizzando le ciliegie.

Date un’occhiata anche agli altri dolci di Pasqua tipici della tradizione italiana. C’è davvero molto oltre la classica colomba!

Conservazione

I cacioni si conservano sotto una campana per dolci per 2-3 giorni. Oltre potrebbero diventare eccessivamente morbidi per via dell’umidità della ricotta.

0/5 (0 Reviews)

Clicca qui per seguire Primo Chef su Instagram
Clicca qui per seguire Primo Chef su TikTok
Clicca qui per seguire la nostra pagina Facebook
Clicca qui per entrare nel nostro gruppo
Clicca qui per iscriverti al nostro canale Telegram
Clicca qui per seguire Primo Chef su Twitter

Riproduzione riservata © 2022 - PC

Pasqua

ultimo aggiornamento: 15-04-2022


Scopriamo un piatto della della tradizione contadina: l’agnello alla lucana

Polpette al basilico, semplici e saporite