Ingredienti:
• 500 g di farina 0
• 4 uova
• 220 g di zucchero
• 50 g di burro
• 50 g di strutto
• 150 g di lievito madre
• 30 ml di liquore strega
• 1 buccia di limone
• 1 cucchiaino di essenza di vaniglia
difficoltà: facile
persone: 4
preparazione: 20 min
cottura: 20 min

I dolci pasquali sono tanti e tutti diversi. Ogni regione ha i suoi e parlare di tutti è davvero impossibile. Ecco una selezione dei più buoni.

Quando si tratta di tradizioni culinarie, l’Italia non è seconda a nessuno. Se poi entriamo nel dettaglio dei dolci delle feste religiose allora lì si apre un mondo di dolcezza che racchiude preparazioni più o meno tipiche. I dolci pasquali, fatto salvo la colomba, risentono moltissimo delle influenze regionali ed è per questo che oggi vogliamo svelarvi tutte quelle ricette che, pur essendo poco conosciute, meritano di essere provate.

Dolci pasquali: ricette

Dopo la fine del periodo di digiuno quaresimale, iniziato subito dopo i bagordi di Carnevale, finalmente i dolci tornano a popolare le nostre tavole. Le ricette dei dolci pasquali sono una più buona dell’altra e oggi vogliamo proporvi quelle che meglio rappresentano la tradizione delle varie zone della nostra penisola. Ovviamente non tralasceremo le torte di Pasqua, leggermente diverse rispetto ai classici dolci.

Come sempre quando si parla di ricette della tradizione è davvero difficile districarsi nelle moltissime preparazioni regionali, tuttavia ecco quali sono i dolci di Pasqua più diffusi e apprezzati.

Colomba

Colomba pasquale
Colomba pasquale

Di tutti i dolci di Pasqua, la colomba è senza dubbio la più conosciuta: comincia a comparire nei supermercati mesi prima del giorno di festa. La ricetta della colomba è piuttosto lunga per via delle diverse lievitazioni, ma vi invitiamo a provarla almeno una volta.

Ingredienti per la colomba fatta in casa:

  • 450 g di farina manitoba
  • 40 g di latte
  • 100 g di acqua
  • 5 g di lievito di birra secco
  • 140 g di zucchero
  • 100 g di burro
  • 2 uova
  • 15 g di sale
  • 50 g di arancia candita
  • 1 bacca di vaniglia
  • 8 g di amido di mais
  • 40 g di mandorle pelate
  • 50 g di albumi
  • 15 g di farina di mais finissima
  • 40 g di nocciole spellate
  • 50 g di zucchero di canna
  • 20 g di granella di zucchero
  • 20 g di mandorle con la buccia

Il primo passaggio è preparare un lievitino con farina, acqua, latte e lievito. Dopo circa un paio di ore si aggiungono una parte di zucchero, una di farina e una di burro e si rimette a lievitare per un paio di ore. Si aggiungono poi gli altri ingredienti, tra cui zucchero, farina, uova, sale, burro e aromi. L’impasto va poi rinforzato con le pieghe e messo a lievitare in frigo per altre 16 ore. Dopo queste lunghe lievitazioni di procede con la formazione della colomba, la preparazione della glassa e la decorazione. La colomba cuoce a 160°C per quasi un’ora e va fatta raffreddare a testa in giù.

Questa preparazione è piuttosto lunga e, se non volete rinunciare al piacere di questo dolce fatto in casa, vi consigliamo di provare la colomba pasquale veloce: gusto e consistenza non avranno nulla da invidiare alla tradizionale.

Tiramisù di colomba

tiramisù di colomba
tiramisù di colomba

Sappiamo che passate le feste gli avanzi di colomba cominciano ad accumularsi ed è naturale trovare un nuovo modo di servirli. Il tiramisù di colomba è un’idea originale per realizzare un dolce di Pasqua gustoso e semplice.

Ingredienti per 2 persone:

  • 270 g di mascarpone
  • 180 g di colomba pasquale
  • 3 uova
  • 2 arance
  • 60 g di zucchero
  • 40 g di cacao amaro in polvere
  • 20 ml di liquore all’arancia
  • 20 mandorle intere

Per prima cosa tostate la colomba tagliata a fette in forno a 180°C per 10 minuti. Nel frattempo dividete gli albumi dai tuorli. Montate i primi a neve ben ferma mentre i secondi vanno amalgamai allo zucchero e al mascarpone. Unite a questo secondo composto gli albumi e utilizzate la crema al mascarpone per formare gli strati: fette di colomba imbevute in una miscela di succo di arancia e liquore, crema, colomba e così via, fino a concludere con una spolverata di cacao amaro e qualche mandorla intera.

Uova di Pasqua fai da te

uova di Pasqua di cioccolato
uova di Pasqua di cioccolato

Non c’è davvero nulla di più bello che ricevere in dono un uovo di Pasqua fatto in casa. Il vantaggio è che possono racchiudere la sorpresa che preferite: stupendo davvero per chi lo riceverà.

Ingredienti per un uovo di cioccolato:

  • 250 g di cioccolato latte

Sciogliete 2/3 del cioccolato tritato a bagnomaria e quando avrà raggiunto i 38-40°C unite il rimanente fuori dal fuoco così che la temperatura si abbassi a 28-30°C e il cioccolato si temperi. Versatelo nell’apposito stampo muovendolo in modo che si ricopra interamente quindi capovolgetelo e fate raffreddare, recuperando il cioccolato in eccesso. Una volta solidificato ripetete l’operazione creando un guscio più spesso. Unite le due metà scaldandole leggermente e non dimenticate di mettere la sorpresa all’interno!

Casatiello dolce napoletano

Casatiello
Casatiello

Di questa ricetta tipica della Pasqua napoletana non esiste solo la versione salata, sebbene sia più famosa. Il casatiello dolce ha un intenso profumo di agrumi e il suo aspetto mette subito allegria grazie alla presenza della glassa e delle codette di zucchero.

Ingredienti per la ricetta del casatiello dolce:

  • 500 g di farina 0
  • 4 uova
  • 220 g di zucchero
  • 50 g di burro
  • 50 g di strutto
  • 150 g di lievito madre
  • 30 ml di liquore strega
  • 1 buccia di limone
  • 1 cucchiaino di essenza di vaniglia
  • 3 gocce di essenza di limone
  • 1 albume
  • 125 g di zucchero a velo
  • codette colorate q.b.
  • frutta candita q.b.

Montate le uova con lo zucchero, quindi unite la farina e il lievito madre rinfrescato due volte. Fate poi assorbire burro e strutto e unite gli aromi. Trasferite l’impasto in uno stampo da 1 kg e lasciatelo lievitare 12-24 ore fino a che non avrà raggiunto il bordo dello stesso. Cuocetelo poi a 170°C per un’ora e completate con la glassa a base di albume e zucchero. In ultimo decorate con codette e frutta candita: sarà il più apprezzati di tutti i dolci pasquali!

Pastiera napoletana

Pastiera napoletana
Pastiera napoletana

È davvero incredibile come la bontà di questo dolce gli ha permesso di diffondersi in tutta Italia, diventando una ricetta non più esclusivamente pasquale. La pastiera napoletana infatti è di una bontà unica e, a scapito delle calorie, è davvero irresistibile oltre che essere la torta di Pasqua per eccellenza.

Ingredienti per 1 pastiera:

  • 400 g di grano precotto
  • 320 g di farina
  • 350 g di ricotta di pecora
  • 300 g di zucchero
  • 200 g di burro
  • 100 ml di latte
  • 100 g di canditi
  • 8 uova intere
  • 1 limone
  • 1 arancia
  • 1/2 fiala di acqua di fiori d’arancio
  • cannella q.b.
  • zucchero a velo q.b.
  • sale q.b.

La preparazione è piuttosto lunga e si suddivide in varie fasi. Per prima cosa si impasta la frolla con farina, burro, uova, zucchero e limone e si mette a riposare in frigorifero. Si cuoce poi il grano cotto nel latte con burro e scorza di arancia e si amalgamano tutti gli altri ingredienti: ricotta, uova, zucchero, canditi e aromi. Si stende la frolla e la si farcisce con il ripieno, completando con una decorazione a rombi quindi si cuoce a 180°C per un’ora.

Vi consigliamo di provare anche la nostra versione senza glutine: la pastiera di riso è davvero strepitosa e perfetta per chi soffre di celiachia.

Quaresimali

Quaresimali
Quaresimali

Simili ai classici cantucci, i quaresimali sono dei biscotti di Pasqua tipici della cucina napoletana. Prepararli è piuttosto semplice e una volta provati, il loro aroma di vaniglia e limone vi conquisterà.

Ingredienti per 6 persone:

  • 150 g di farina 00
  • 130 g di zucchero
  • 130 g di mandorle
  • 2 uova
  • 1 bustina di vanillina
  • 1/2 bustina di lievito per dolci
  • 1 pizzico di sale
  • 1 pizzico di noce moscata
  • scorza di limone q.b.

Mescolate in una ciotola la farina, lo zucchero, mandorle e uova. Unite quindi vaniglia, scorza grattugiata del limone, noce moscata, lievito e sale e finite di impastare. Dategli la forma di un filoncino e infornatelo a 180°C per 25 minuti, poi ricavate i biscotti e rimetteteli a cuocere a 150°C per 20 minuti.

Cassata

Cassata siciliana
Cassata siciliana

Ci spostiamo ora un po’ più a sud per scoprire uno dei dolci pasquali più buoni, così buono che è addirittura diventato il simbolo di un’intera regione: la cassata siciliana. La preparazione richiede qualche attenzione ma vi garantiamo che all’assaggio dimenticherete tutta la fatica.

Ingredienti per 8 persone:

  • 3 uova
  • 460 g di zucchero
  • 70 g di farina 00
  • 95 g di fecola di patate
  • 1 limone (scorza)
  • 1 bustina di vanillina
  • 1 pizzico di sale
  • 800 g di ricotta di pecora
  • 150 g di gocce di cioccolato
  • 400 g di pasta reale verde
  • glassa di zucchero q.b.
  • frutta candita intera q.b.

Il primo passaggio è la preparazione del pan di Spagna che andrà poi cotto a 180°C per 35 minuti. Si procede poi con il ripieno a base di ricotta, zucchero e gocce di cioccolato. Una volta freddo, va utilizzato per foderare l’interno di uno stampo creando una sorta di guscio e farcito con la crema. Si richiude poi con un altro disco di pan di Spagna e si mette il tutto in frigorifero per un giorno. In ultimo si procede con la decorazione a base di pasta reale verde, glassa di zucchero e canditi.

Cuddura cull’ova

Cuddura
Cuddura

Rimaniamo in Sicilia con un dolce cotto in forno, glassato e decorato con un uovo intero. Gustoso e particolare, il cuddura cull’ova assume nomi diversi a seconda delle zone, ma la sostanza della ricetta di questi dolci pasquali non cambia.

Ingredienti per 4 persone:

  • 500 g di farina 00
  • 150 g di burro
  • 200 g di zucchero semolato
  • 5 uova + 1 albume
  • scorza e succo di limone q.b.
  • 1 bustina di lievito per dolci
  • 350 g di zucchero a velo
  • codette colorate q.b.

Mettete in una ciotola la farina, lo zucchero e il lievito e mescolate velocemente. Unite quindi il burro freddo, quattro uova e finite di impastare, profumando con la scorza di limone. Trasferite l’impasto su una teglia rivestita di carta forno e dategli la forma che preferite, lavorandolo con le mani. Decorate adagiando l’uovo crudo, sigillandolo con una croce di pasta e cuocete a 180°C per 30 minuti. Decorate poi con una glassa a base di zucchero a velo e albume e distribuite le codette colorate.

Pizza di Pasqua dolce

pizza di Pasqua dolce
pizza di Pasqua dolce

Gusto e consistenza della pizza dolce di Pasqua ricordano quelle del panettone, tuttavia stiamo parlando di un dolce che non ha niente a che vedere con Milano. Tipico del viterbese, questo dolce è il un po’ il simbolo della festività nel Lazio.

Ingredienti per 8 persone:

  • 400 g di farina 00
  • 4 uova
  • 120 g di burro
  • 120 g di zucchero
  • scorza di limone q.b.
  • scorza di arancia q.b.
  • 20 g di lievito di birra
  • 1 pizzico di cannella
  • 1 pizzico di noce moscata
  • 1 bustina di vanillina
  • 1 pizzico di sale

Mescolate farina, zucchero, sale e vanillina, formate una fontana e rompete al centro le uova. In ultimo aggiungete il burro fuso e il lievito sciolto nell’acqua. Profumate con gli aromi e arricchite l’impasto con le scorze di agrumi. Fate lievitare la prima volta nella ciotola e una seconda nell’apposito stampo poi cuocete a 180°C per 40 minuti. Una volta fredda potete decorare la pizza con della ghiaccia reale e servirla tagliata a fette.

Pigna pasquale

Pigna di Pasqua
Pigna di Pasqua

Tipica del Lazio, la pigna pasquale è una ciambella decorata con glassa e ovetti colorati. Servita in tutta la regione, è la protagonista della colazione di Pasqua e grazie alla sua semplicità di preparazione può essere facilmente cucinata anche a casa.

Ingredienti per il dolce di Pasqua laziale:

  • 500 g di farina 00
  • 300 g di farina di Manitoba
  • 2 bustine di lievito per dolci
  • 350 g di zucchero semolato
  • mezzo bicchiere di rum
  • mezzo bicchiere di liquore Strega
  • 5 uova
  • 1 noce di burro
  • 1 bacca di vaniglia
  • 80 ml di olio di semi
  • 1 limone biologico
  • 200 g di zucchero a velo
  • codette colorate
  • acqua q.b.

Sbattete le uova con lo zucchero, unite succo e scorza di limone, la vaniglia, i liquori, l’olio e 60 ml di acqua. Versate questi liquidi sulle due farine setacciate con il lievito, mescolando bene in modo da non avere grumi. Versatelo in uno stampo da ciambellone e cuocete per un’ora a 180°C. Una volta fredda, togliete dallo stampo e decorate questi dolci pasquali con la grassa e gli ovetti colorati.

Torcolo

Torcolo umbro
Torcolo umbro

Come accennato all’inizio, sono davvero infinite le versioni di dolci pasquali che si trovano da Nord a Sud. Merita una menzione il torcolo umbro, simbolo di una tradizione antica. Si narra infatti che venisse portato in dono dal fidanzato alla sua amata per chiederne la mano il giorno di Pasqua.

Ingredienti per 8 persone:

  • 5 o 6 tazze di farina
  • 1 cucchiaino raso di sale
  • 1/2 tazza di alchermes
  • 4 cucchiai di burro a temperatura ambiente
  • scorza di 1 limone
  • scorza di 1 arancia
  • 3 uova
  • 5 cucchiai di zucchero
  • 1/2 tazza di latte tiepido
  • 1 bustina di lievito per dolci
  • 3 cucchiai di uvetta
  • 3 cucchiai di canditi

La preparazione prende avvio dal lievitino, ottenuto con latte, lievito e un cucchiaio di zucchero. Vanno aggiunte poi le uova, le scorze grattugiate, il burro, l’alchermes, lo zucchero rimante e il sale. Infine si aggiunge la farina poco per volta e solo in ultimo canditi e uvetta. Dopo due ore di lievitazione l’impasto viene diviso in due parti e messo negli stampi. Una seconda breve lievitazione precede la cottura a 180°C per 30 minuti.

Piccillato calabrese

Piccillato pasquale
Piccillato pasquale

Il piccillato calabrese è un dolce solitamente servito a colazione. Impossibile resistere alla tentazione di rubare uno degli ovetti di cioccolato che lo decorano e poi, il soffice e profumato impasto farà il resto.

Ingredienti del dolce di Pasqua per 8 persone:

  • 350 g di farina 00
  • 30 g di strutto
  • 100 g di zucchero
  • 25 g di lievito di birra
  • 1 arancia non trattata
  • 1 limone non trattato
  • 9 uova
  • burro q.b.
  • sale q.b.
  • zucchero a velo q.b.

Per prima cosa occorre preparare un lievitino con acqua, lievito e farina. Questo va poi aggiunto, dopo circa un’ora, agli altri ingredienti. Nell’ordine dovrete rompere tre uova al centro di una fontana di farina, unire lo strutto, le scorte grattugiate e infine il lievitino e lo zucchero. Una volta trasferito l’impasto in uno stampo a ciambella, lasciatelo lievitare per 4 ore. Decorate con le uova colorate e cuocete a 200°C per 10 minuti e poi proseguite a 170°C per altri 45 minuti.

Pagnotta di Sarsina

pagnotta pasquale romagnola
pagnotta pasquale romagnola

La pagnotta pasquale di Sarsina, un piccolo comune della Romagna, viene solitamente servita a colazione insieme a salumi e uova benedette. Per forma ricorda un panettone, così come l’impasto dolce arricchito con uvetta, tuttavia non ha niente a che vedere con il classico dolce milanese.

Ingredienti per 6 persone:

  • 700 g di farina manitoba
  • 4 tuorli d’uovo
  • 400 ml di latte
  • 150 g di zucchero
  • 1 bustina di vanillina
  • 1 bustina di lievito di birra secco
  • 50 ml di olio di semi
  • noci di burro q.b.
  • scorza di un limone
  • 1 pizzico di sale
  • 80 g di uvetta

Anche la preparazione di questo dolce di Pasqua prende avvio dal lievitino. Sciogliete metà dose di lievito in un bicchiere di latte, poi unite farina e vanillina. Lasciate lievitare per 12 ore poi unite il lievito rimanente sciolto nel latte, lo zucchero, l’olio, il burro e tutti gli aromi, compresa l’uvetta ammollata e strizzata. In ultimo inglobate i tuorli e fate lievitare per altre 8 ore. Dategli la forma di una pagnotta e lievitate per una terza volta prima di cuocere a 180°C per circa un’ora.

Pinza triestina

pinza triestina
pinza triestina

Un intenso profumo di rum invaderà la vostra casa non appena sfornerete questi deliziosi bocconcini. La pinza triestina ricorda i celebri hot cross buns britannici per via dell’incisione a croce, ma l’impasto di questi dolci pasquali è leggermente diverso.

Ingredienti per 4 persone:

  • 200 g di farina manitoba
  • 200 g di farina
  • 3 uova
  • 100 g di zucchero
  • 50 g di burro
  • scorza di limone q.b.
  • 1 pizzico di sale
  • 1 cucchiaio di rum
  • 10 g di lievito di birra
  • 1 tuorlo per spennellare
  • 1 cucchiaio di latte

Per prima cosa preparate il lievitino mescolando facendo sciogliere il lievito nell’acqua e unendo 100 g di farina. Dopo un’ora e mezza potete aggiungerlo al rimanente impasto ottenuto mescolando uova, zucchero e farina. Profumate poi con rum e scorza di limone e impastate energicamente. Dividete il tutto in tre parti uguali, formate dei panini e dopo una lievitazione veloce spennellate con il tuorlo e incidete una Y. Cuocete a 180°C per 40 minuti.

Ciambellone bussolano

ciambellone bussolano
ciambellone bussolano

In Lombardia, soprattutto nella zona di Cremona, la colazione di Pasqua non può essere definita tale se a tavola non viene servito il Bussolano di Soresina. Questa ciambella, in origine molto dura e servita con il vin santo, oggi è un soffice lievitato dall’intenso profumo di limone.

Ingredienti la torta di Pasqua per 8 persone:

  • 300 g di farina 00
  • 125 g di burro
  • 2 uova
  • 150 g di zucchero
  • 1/2 bustina di lievito per dolci
  • scorza di limone q.b.
  • latte q.b.
  • granella di zucchero q.b.
  • gocce di cioccolato q.b. (facoltativo)
  • 1 pizzico di sale
  • albume q.b.

Lavorate uovo intero e tuorlo con burro e zucchero fino a ottenere un composto chiaro e spumoso. Unite quindi latte, sale, farine e lievito e arricchite l’impasto con le gocce di cioccolato e la scorza del limone. Versate il tutto in uno stampo a ciambella, spennellate con l’albume e decorate con la granella di zucchero prima di cuocere a 170°C per 30 minuti.

Spasimata della Garfagnana

Pasimata pasquale
Pasimata pasquale

La pasimata della Garfagnana, infine, è un dolce di Pasqua tipico delle toscana il cui impasto è arricchito con uvetta e anice stellato. Secondo la tradizione, doveva essere benedetto insieme alle uova il giorno del Sabato Santo per poi essere gustato con il Vin Santo la domenica.

Ingredienti per 4 persone:

  • 500 g di farina 00
  • 3 uova
  • 200 g di burro o strutto
  • 200 g di zucchero
  • 50 g di lievito di birra
  • 150 g di uvetta
  • 1 cucchiaio di semi di anice stellato

Preparate un lievitino con un bicchiere di acqua tiepida, un poco di farina e il lievito e lasciate riposare. A parte, mescolate zucchero e farina e dividete il composto in tre parti e unitene una al lievitino insieme a un tuorlo. Lasciate lievitare l’impasto per tutta la notte. Il giorno seguente aggiungete un altro terzo di polveri e un uovo e fate lievitare per due ore. Infine, aggiungete uvetta, anice e burro fuso oltre a farina e zucchero rimanenti. Lasciate lievitare ancora prima di cuocere a 180°C per un’ora.

Vi piacciono le ricette dei dolci pasquali che abbiamo selezionato per voi? Sicuramente ce ne sono molte altre, ma secondo noi queste sono davvero da provare. Inoltre, abbiamo anche studiato un menù di Pasqua che potrete poi personalizzare con il dolce che preferite.

TAG:
Pasqua

ultimo aggiornamento: 27-01-2021


Sapete che la mortadella vegan si può fare in casa? Ingredienti e ricetta

Amanti del cioccolato, ecco la torta Lindt