Ingredienti:
• 1 cavolfiore
• 1 l di aceto di vino bianco
• 250 ml di vino bianco
• foglie di alloro q.b.
• pepe nero in grani q.b.
• olio extravergine d'oliva q.b.
• 1 stecca di cannella
• dragoncello essiccato q.b.
• sale grosso q.b.
difficoltà: facile
persone: 1
preparazione: 10 min
cottura: 5 min
kcal porzione: 110

Una delle più amate conserve è il cavolfiore sott’olio fatto in casa. Una ricetta facile da preparare e che avrete a disposizione per vari mesi.

Il cavolfiore sott’olio è una conserva gustosa e particolare. Attraverso questa semplice ricetta, è possibile conservare il gusto di questa particolare verdura per tutti i mesi invernali. Con questa preparazione, l’ingrediente principale rimane croccante e sfizioso, adatto per una varietà di ricette o per creare semplici antipasti. Per farla in casa bastano pochi ingredienti, tutti genuini: se l’olio extravergine d’oliva non può mancare, anche le spezie o varie erbe aromatiche sono componenti essenziali, che permettono di esaltare il sapore del cavolfiore.

Ciò che vi serve, poi, sono dei barattoli in vetro sterilizzati. In questi, dovrete conservare la preparazione e, per questo motivo, è importante che siano perfettamente puliti. Se i recipienti non vengono puliti correttamente, potrebbe alterarsi il sapore e potrebbero venire a crearsi delle muffe. Se conservata correttamente, la ricetta per questa conserva invernale sarà una delle più amate nelle vostre cucine.

Feste in tavola! Piatti facili, sfiziosi e originali!

Cavolfiore sott'olio
Cavolfiore sott’olio

Preparazione della ricetta per il cavolfiore sott’olio

  1. Prendete una pentola molto capiente e versate al suo interno il vino bianco, insieme all’aceto di vino.
  2. In questo liquido, immergete le foglie di alloro e la cannella.
  3. Aggiungete il dragoncello e il pepe nero, quello in grani.
  4. Accendete a fuoco moderato e fate arrivare a bollore.
  5. Nel frattempo, pulite il cavolfiore. Lavatelo sotto acqua corrente e togliete il gambo centrale e le foglie.
  6. Tagliate le cimette e raccoglietele in una ciotola.
  7. Quando il contenuto nella pentola raggiunge il bollore, aggiungete le cimette.
  8. Salate e coprite con il coperchio, lasciando cuocere per 5 minuti, dal momento in cui riprende il bollore.
  9. Terminata la cottura, scolate le cimette (usando una schiumarola) e fatele asciugare su un canovaccio pulito.
  10. Una volta raffreddate, mettetele nel vasetto in vetro sterilizzato e aggiungete foglie di alloro e pepe nero.
  11. Ricoprite in maniera omogenea il cavolfiore con abbastanza olio e chiudete ermeticamente.
  12. Conservate alcuni giorni, prima di assaggiare.

Conservazione

Questo cavolfiore sott’olio croccante è ottimo come contorno o come antipasto. Potete conservare il barattolo per circa 4 mesi, in un luogo fresco e lontano dalla luce; quando aprite un barattolo, consumate il contenuto entro 20 giorni.

Per un contorno sfizioso, provate le frittelle di cavolfiore.

0/5 (0 Reviews)

Clicca qui per seguire Primo Chef su Instagram
Clicca qui per seguire Primo Chef su TikTok
Clicca qui per seguire la nostra pagina Facebook
Clicca qui per entrare nel nostro gruppo
Clicca qui per iscriverti al nostro canale Telegram
Clicca qui per seguire Primo Chef su Twitter

Riproduzione riservata © 2022 - PC

Cucina vegana

ultimo aggiornamento: 12-10-2022


Il pranzo è servito con le cremose lasagne con zucca e speck

Polpette di riso, un’antica ricetta ragusana