Frittelle di cavolfiore: un contorno diverso da solito

Frittelle di cavolfiore: la ricetta perfetta per preparare un contorno di verdure diverso dal solito e ottimo anche come antipasto!

Le frittelle di cavolfiore sono ottime come contorno per chi vuole servire il cavolfiore in modo diverso dal solito. Per un effetto più scenografico vi consigliamo di utilizzare mezzo cavolfiore bianco e mezzo viola, ma per comodità potete tranquillamente utilizzare una sola varietà di cavolfiore: il gusto non cambia.

Se volete rendere la vostra pastella per fritti ancora più saporita potete aggiungere del pecorino grattugiato, del prezzemolo tritato o delle spezie in polvere come curry o paprika dolce. Ecco la ricetta!

Ingredienti per la ricetta del cavolfiore in pastella croccante (per 4 persone)

  • 1/2 cavolfiore bianco
  • 1/2 cavolfiore viola
  • 2 uova
  • 5 cucchiai circa di farina
  • sale q.b.
  • pepe nero q.b.
  • olio di semi per friggere q.b.

DIFFICOLTA’: 1 | TEMPO DI COTTURA: 45′ | TEMPO DI PREPARAZIONE: 30′

cavolfiore in pastella
FONTE FOTO: https://pixabay.com/it/cavolfiore-fritto-antipasto-cibo-906103/

Preparazione delle frittelle di cavolfiore

Iniziate pulendo i cavolfiori: rimuovete il gambo e le foglie, poi tagliateli a metà. Sciacquatele sotto acqua fredda corrente, poi lessatele in abbondante acqua salata per una decina di minuti.

Nel frattempo, preparate la pastella per friggere: in una terrina sbattete le uova energicamente con il sale e il pepe poi aggiungete tanta farina quanto basta per rendere la pastella morbida ma abbastanza densa.

A cottura ultimata scolate il cavolfiore, sgocciolate bene poi passate tutto il cavolfiore nella pastella di uova e farina. Nel frattempo, ponete un’ampia padella sul fuoco e scaldate bene l’olio per la frittura.

Raggiunta la giusta temperatura dell’olio prelevate con un cucchiaio le cimette passate nella pastella. Lasciate friggere fino a quando non saranno belle dorate, sollevate con una schiumarola e lasciate asciugare su di un foglio di carta assorbente. Proseguite in questo modo fino a terminare tutto il cavolfiore. Servite il cavolfiore fritto ben caldo con salse a piacere.

Buon appetito!

Varianti e conservazione

Vi è piaciuto questo piatto? Provate ogni tanto a variare e ad aggiungere spezie come la curcuma o il curry.

Se siete a dieta potete preparare le frittelle di cavolfiore al forno, ma la ricetta è un po’ diversa. Otterrete una specie di polpetta di cavolfiore più che una frittella. Piuttosto concedetevele di rado: un buon fritto una volta ogni tanto non fa male!

Il consiglio è di mangiarle subito dopo la preparazione: il giorno dopo i fritti rischiano di diventare molli o gommosi.

FONTE FOTO: https://pixabay.com/it/cavolfiore-fritto-antipasto-cibo-906103/

Iscriviti alla Newsletter:

Acconsento all’invio di newsletter di Delta Pictures

ultimo aggiornamento: 17-10-2018

X