Clare Smyth e la sua carriera nella ristorazione: da Gordon Ramsay fino alla creazione del suo ristorante premiato con tre stelle Michelin, Core.

Clare Smyth, classe 1978, è la prima e unica donna chef britannica ad avere ottenuto tre stelle Michelin nel Regno Unito. Nel suo curriculum, ha esperienze nel catering di nozze tra il principe Harry d’Inghilterra e Meghan Markle ed è stata anche ospite d’onore nell’ultima puntata di Masterchef 12. Scopriamo tutto su di lei: dagli esordi, alla crescita in carriera e anche la sua vita privata.

Clare Smyth
Clare Smyth

10 ricette detox per tornare in forma

Chi è Clare Smyth

Clare Smyth, nata nel settembre 1978 in Irlanda del Nord, è cresciuta in maniera molto semplice in una fattoria ad Antrim, ed è la più giovane di tre figli. Suo padre William era un contadino, mentre sua madre Doreen lavorava come cameriera in un ristorante locale.

All’età di quindici anni, Smyth ha lavorato in un ristorante locale durante le vacanze, esperienza che l’ha ispirata a diventare chef. Ha quindi lasciato la scuola a sedici anni per studiare ristorazione presso l’Highbury College di Portsmouth, nell’Hampshire.

La carriera di Clare Smyth

Da quando ha intrapreso il suo viaggio nella ristorazione, Clare non si è mai fermata, iniziando a lavorare sin dalla scuola di cucina. Durante questo periodo ha completato un apprendistato presso Grayshott Hall nel Surrey. Dopo questa esperienza, ha lavorato a tempo pieno presso il ristorante di Terence Conran alla Michelin House di Londra. Successivamente, ha trascorso sei mesi in Australia lavorando per una società di catering, prima di tornare nel Regno Unito per lavorare in una varietà di ristoranti, tra cui The Waterside Inn e Gidleigh Park. In seguito ha lavorato presso il ristorante del St Enodoc Hotel in Cornovaglia come sous chef e poi come capo chef, vincendo il titolo di Young Cornish Fish Chef of the Year.

Nel 2002, Gordon Ramsay ha offerto a Smyth un posto al suo ristorante. Nel 2007, è stata annunciata come il nuovo capo chef del ristorante Gordon Ramsay, diventando la prima chef donna del Regno Unito a gestire un ristorante con tre stelle Michelin.

Nel 2013, Smyth è stata nominata “Chef dell’anno” dalla Good Food Guide. Ha anche ottenuto un punteggio perfetto dalla Good Food Guide nel 2015 e ha vinto lo Chef Award ai The Catey Awards nel 2016.

Smyth ha lavorato anche per un anno e mezzo nel ristorante Le Louis XV di Alain Ducasse a Monaco prima di tornare al ristorante Gordon Ramsay prima di lasciarlo definitivamente e aprire un suo locale.

Nel 2018, Smyth è stata nominata Miglior chef al mondo ai World’s 50 Best Restaurants, nello stesso anno si è occupata del ricevimento di nozze privato del principe Harry e Megan Markle. Il suo impegno e i suoi traguardi di carriera l’hanno resa famosa in tutto il mondo e questo l’ha vista anche come ospite in alcuni programmi televisivi: a MasterChef nel Regno Unito e in Australia, The Final Table, a Top Chef Usa e The Late Show. Inoltre è stata ospite anche alla finale di Masterchef Italia 12.

Leggi anche
Tutto su Antonino Cannavacciuolo, lo chef dal carisma irresistibile

I ristoranti: il Core e Oncore by Clare Smyth

La chef ha aperto Core by Clare Smyth, nel quartiere londinese di Notting Hill nel 2017. E il locale ha, fin da subito, spiccato nell’ambiente della ristorazione mondiale.

Core è stato nominato miglior ristorante ai GQ Food and Drink Awards nel 2018 e ha ricevuto due stelle Michelin nella Guida Michelin 2019 e tre stelle Michelin nella Guida Michelin 2021 e nel 2022, rendendo Smyth la prima donna britannica ad avere un ristorante premiato con tre stelle Michelin.

Nel 2021, ha aperto un nuovo ristorante a Sydney chiamato Oncore by Clare Smith, che è stato descritto come “il miglior ristorante di Sydney” da una recensione di Bloomberg.

Quanto costa mangiare da Clare Smyth

Essendo un tre stelle Michelin i prezzi del ristorante Core non sono di certo bassi, ma si possono facilmente visionare sul sito, nella sezione Menù. C’è infatti un Menù degustazione classico da 7 portate al costo di 205 sterline a persona con l’aggiunta di 135 sterline a persona per l’abbinamento dei vini.

C’è poi un secondo menù degustazione, che prende il nome di “Stagioni fondamentali”. Sono anche qui 7 le portate per un costo di 225 sterline a persona e sempre la possibilità di aggiungere il percorso di abbinamento vini a 135 sterline in più.

Infine è presente anche il menù alla carta con possibilità di scegliere tra 4 primi, 4 secondi e 4 dolci per un costo di 155 sterline a pranzo e 175 sterline a cena.

Vita privata di Clare Smyth

Non si conosce molto della vita privata della donna, anche sul suo profilo Instagram condivide quasi unicamente le sue ricette e momenti nel suo ristorante. Tuttavia sappiamo che è sposata con Grant, impegnato nel campo della finanza e che vivono insieme a Wandsworth.

3 curiosità chef Smyth

– Ha ottenuto il titolo di Membro dell’Ordine dell’Impero Britannico.

– Tiene molto ai suoi collaboratori e vuole che l’ambiente lavorativo nel suo ristorante sia disteso e piacevole, proprio come se fossero una grande famiglia.

– A luglio 2022 la chef ha pubblicato il libro “Core”, che include oltre 60 ricette insieme alla storia dei primi tre anni del ristorante.

Riproduzione riservata © 2024 - PC

ultimo aggiornamento: 02-03-2023


Hue Dinh Thi, dal Vietnam alle cucine di Masterchef Italia 12

Chi è Antonio Gargiulo, detto Bubu, uno dei finalisti di Masterchef 12