Dalla Corea a Netflix: tutto su Jeong Kwan e la sua cucina zen

Barugongyang, ovvero la cucina del tempio, è quella che ha reso famosa Jeong Kwan, la monaca buddista protagonista una puntata di Chef’s Table.

Difficile definire l’età di Jeong Kwan, la monaca cuoca buddista che con le sue ricette semplici, il modo di fare pacato e un perenne sorriso ha conquistato il mondo culinario e non solo. Dal suo monastero disperso nelle foreste della Corea del Sud è diventata protagonista di una puntata di Chef’s Table, in onda su Netflix, e da allora tutti la cercano. Conosciamo meglio questa donna la cui vita è incentrata sull’amore per la natura e la cucina.

Chi è Jeong Kwan?

Jeong è una monaca buddista nata nel 1957 in Corea del Sud, non molto lontano dalla capitale Seul. A soli 7 anni inizia a cucinare, diventando un’esperta nella preparazione dei noodles, ma è a 17 anni che decide di dare una svolta netta alla sua vita. Lascia la casa natale e si ritira in un monastero buddista.

Jeong Kwan
Fonte foto: https://www.facebook.com/Jeong-Kwan-368071350319575/

Cresciuta in una fattoria, Jeong Kwan padroneggia gli ingredienti e le spezie alla perfezione e li rende protagonisti delle sua cucina, definita Cucina del Tempio. Le sue ricette vegane, realizzate senza utilizzare aglio o cipolla, vengono preparate trattando con rispetto gli ingredienti, rigorosamente di stagione, per dar vita a piatti semplici ma che sono stati in grado di conquistare anche i palati dei più grandi chef.

La cucina del tempio, anche chiamata Barugongyang in coreano, indica l’usanza di servire i pasti in quattro diverse ciotole impilabili, solitamente di bambù. Di queste una è destinata all’acqua, l’altra al riso, la terza alla zuppa e l’ultima al contorno.

Cucinare per Jeong Kwan è un atto di meditazione, un momento in cui ci si avvicina all’essenza ultima del cibo e si diventa un tutt’uno con esso. Il cibo veicola gioia, pertanto va trattato con rispetto. È così che prepara i pasti, utilizzando ingredienti coltivati nell’orto del tempio e conservati secondo le tecniche dell’essiccazione della fermentazione.

3 curiosità su Jeong Kwan

• Pur essendo nota in ambito internazionale per la sua cucina, Jeong non ha un ristorante né tantomeno ha scritto dei libri. Si è fatta conoscere al grande pubblico partecipando alla serie tv in onda su Netflix, Chef’s Table.

• La decisione di diventare monaca è quasi istintiva: dopo la morte della madre decide di non avere figli per non provocare loro la stessa sofferenza quando sarebbe scomparsa.

• Tra gli ingredienti che non possono mancare nella sua cucina ci sono la salsa di soia e la pasta di fagioli, ma anche il kimchi.

Fonte foto: https://www.facebook.com/Jeong-Kwan-368071350319575/

Aggiungi al ricettario

ultimo aggiornamento: 30-06-2019

X