Chi è Lorenzo Sandano critico gastronomico e ospite a La prova del cuoco

Chi è Lorenzo Sandano, detto Linguini, critico gastronomico e personaggio televisivo

Classe 1991, Lorenzo Sandano è uno dei più giovani critici gastronomici italiani. Volto noto della televisione (La prova del cuoco), vediamo di conoscerlo meglio.

In un’epoca in cui la televisione è il vero e proprio trampolino di lancio per farsi conoscere al grande pubblico, Lorenzo Sandano compare dapprima come giudice del programma Cuochi e Fiamme, poi nell’edizione 2019/2020 di La Prova del cuoco. Già noto nell’editoria per la sua innata abilità di critico gastronomico che l’ha portato negli anni a collaborare con grandi testate giornalistiche, scopriamo chi è Lorenzo Sandano detto Linguini.

Chi è Lorenzo Sandano

Lorenzo, classe 1991 (non è noto il giorno di nascita preciso né, di conseguenza, il segno zodiacale) nasce a Roma e, dopo il diploma ottenuto con una tesi intitolata FooDesign, cucina futurista e cibo in filosofia si iscrive allo IED per intraprendere un percorso di studi in Organizzazione Eventi e Marketing.

Lorenzo Sandano
Fonte foto: https://www.instagram.com/lorenzolinguini/?hl=it

Da ragazzo, prima di buttarsi a capofitto nell’editoria, ha lavorato in una bottega di Centocelle, il DOL acronimo di Di Origine Laziale che finanziava almeno in parte le sue “spedizioni gastronomiche” nei vari ristoranti. Già allora però Lorenzo avevo aperto un blog, Linguini, con l’intento di trasmettere tutto il suo amore per il cibo.

La prima realtà giornalistica con cui si trova a collaborare è Le vie del gusto a cui seguono Scatti di gusto e Il gambero rosso. Lavora come freelance e collabora con la redazione della Guida ai Ristoranti de L’Espresso.

In televisione compare per la prima volta come giudice della trasmissione Cuochi e Fiamme, condotta da Simone Rugiati. Lo vediamo poi come giudice di una puntata di Masterchef Italia e infine, a partire dall’edizione 2019/2020 a La prova del cuoco.

Dove vive Lorenzo Sandano?

Lorenzo vive in un quartiere periferico di Roma, Torre Spaccata, ma è cresciuto al Quarticciolo. È lì che affonda le sue radici e dichiara di non poter vivere altrove.

View this post on Instagram

“Forgotten”🚮 #GorillaBiscuits🎼🎙 : Oggi doveva essere un giorno importante, da ricordare con gioia. Ma che per eventi altrettanto significativi verrà spazzato via e col tempo dimenticato. Per quanto male faccia ora, non lo scrivo all’ombra del rimpianto o di un’assennata malinconia. È piuttosto l’impellente avanzare della consapevolezza a condizionarmi. Lo ripeto come incoraggiamento motivazionale. A me e a tutti quei funamboli emotivi che si ingegnano faticosamente per tramutare la sofferenza in qualcosa di utile. Di positivo. Aggrappati alla vita e non ai melliflui corteggiamenti del dolore. Ho vissuto e in parte ancora vivo (per fatali cause di forza maggiore) nell’incubo del dimenticare o dell’essere dimenticato. Maledicendo la consistenza danneggiata e labile della memoria in alcuni affetti primari. Ma forse solo ora (bravo scemo) mi capacito di quanto il poter dimenticare a volte rappresenti una fonte di salvezza. Accettare di lasciarsi alle spalle quello che è stato e che non si può controllare o modificare. Per provare a riprendersi cura del proprio io, sentendosi liberi. Più o meno. E allora ci rido su. Come in questa foto di un anno fa scattata da @andrea_dilorenzo 📷 Felice, satollo, spensierato (e non nostalgico) in quella due giorni al #Convento di #Cetara da Zio @torrentepasquale 💙 Ecco, di certo sono i ricordi come questo che non voglio assolutamente dimenticare. Buona giornata da funamboli a tutti voi♥️
#TBT

A post shared by Lorenzo Sandano (@lorenzolinguini) on

3 curiosità su Lorenzo Sandano

• Il suo patrimonio economico non è noto. Lorenzo però lavora sia come giornalista freelance che come impiegato presso un’azienda agricola che gli garantisce una rendita fissa.

• Della vita privata di Lorenzo non sono noti i dettagli. Il suo profilo Instagram infatti è totalmente dedicato al cibo e ai traguardi raggiunti.

• Il soprannome Linguini gli è stato assegnato dal proprietario del ristorante “Oste della Bon’Ora” che vede in lui una somiglianza con l’omonimo personaggio del film animato Ratatuille.

Fonte foto: https://www.instagram.com/lorenzolinguini/

Aggiungi al ricettario

ultimo aggiornamento: 26-09-2019

X