Ingredienti:
• 200 g di cioccolato bianco
• 180 g di wafer alla vaniglia
• 20 mandorle pelate
• farina di cocco q.b.
difficoltà: facile
persone: 4
preparazione: 10 min
cottura: 00 min

Preparare i Raffaello, i cioccolatini al cocco della Ferrero, non è mai stato così semplice: ecco la nostra ricetta con solo 4 ingredienti.

Quando si parla di cioccolatini uno tira l’altro e le confezioni sembrano essere sempre troppo piccole. La soluzione è a portata di mano grazie alle nostre ricette e oggi vogliamo svelarvi come preparare i Raffaello, i cioccolatini al cocco più amati in assoluto. Se avete sempre pensato che questo non fosse possibile, rimarrete a bocca aperta nello scoprire che bastano 4 ingredienti per realizzarli e meno di 15 minuti.

I Raffaello sono dei cioccolatini senza cottura, ottimi da servire come fine pasto con il caffè magari insieme a qualche altra prelibatezza dolce fatta in casa. I vostri ospiti rimarranno stupiti nello scoprire che siete proprio voi gli artefici di questa golosità e faticheranno a credere che non li avete acquistati già fatti. Preparatevi a fornire loro delle prove!

10 ricette DETOX per rimetterti in forma

Raffaello cioccolatini
Raffaello cioccolatini

Come preparare la ricetta dei cioccolatini Raffaello fatti in casa

  1. Per prima cosa tritate grossolanamente al coltello il cioccolato bianco.
  2. Scioglietelo poi a bagnomaria in un pentolino o al microonde fino a ottenere una consistenza fluida.
  3. Nel frattempo trasferite i wafer in un robot da cucina e frullateli in modo da avere una farina.
  4. Trasferitela in una ciotola e incorporate il cioccolato fuso, mescolando bene. Dovrete ottenere un impasto omogeneo.
  5. Copritelo con pellicola e mettetelo in frigorifero per 30 minuti.
  6. Prelevatene poi delle piccole porzioni con un cucchiaino e appiattitele leggermente sul palmo della mano. Se si dovesse appiccicare, potete inumidire leggermente le mani.
  7. Adagiate al centro una mandorla e richiudete, rotolando la pallina tra le mani.
  8. Passatela poi nel cocco e mano a mano che sono pronte posizionatele su un piatto.
  9. Dopo un’ora in frigorifero i Raffaello sono pronti per essere serviti.

Simili e sempre velocissimi da fare, i tartufini al cocco sono una valida alternativa alla ricetta proposta. Provateli entrambi per scoprire quale vi piace di più.

Conservazione

Potete tenere i Raffaello in frigorifero fino a una settimana, ben coperti da pellicola, ma difficilmente resisterete tanto a lungo alla loro tentazione!

0/5 (0 Reviews)

Rotolini di piadina vegani preparati da zero: buoni e sani, ve lo assicuriamo!

Esploriamo la Sardegna con una ricetta dolce: i savoiardi sardi