Scopriamo come congelare i fiori di zucca in modo da poterli gustare per tutto l’anno. E tutto con un procedimento semplice e veloce.

Capire come congelare i fiori di zucca è importante per chi, amandoli in moto particolare, desidera poterli gustare per tutto l’anno e non solo quando sono di stagione.
Per poter ottenere un risultato gradevole come se fossero davvero sempre freschi, ci sono però alcune cose che è indispensabile sapere. I fiori di zucca, infatti, non vanno semplicemente congelati ma preparati in anticipo. Solo così, manterranno la loro fragranza ed il sapore delicato e al contempo intenso. Scopriamo, quindi, come far durare i fiori di zucca più a lungo.

Ricette di Primavera: 9 piatti per la tua tavola

fiori di zucca
fiori di zucca

Come pulire e congelare i fiori di zucca

Tra i metodi che consentono di conservare i fiori di zucca per lungo tempo, la congelazione è certamente il migliore. Per poterla effettuare al meglio, occorre però preparare i fiori come se si dovessero consumare al momento.

In altre parole, si deve pensare ad una ricetta e prepararla, fermandosi prima della cottura.
In caso si desiderino i fiori di zucca ripieni e fritti, questi andranno quindi lavati e asciugati e dopo averli preparati come sempre li si dovrà passare nella pastella. A questo punto si potranno congelare.
Una volta giunto il momento di usarli, li si potrà estrarre dal frigo, farli scongelare e procedere con la frittura. Lo stesso procedimento si potrà usare anche per polpette di zucca e per fiori di zucca in pastella o ricoperti di pan grattato e da cuocere inforno.

In caso di fiori di zucca cotti, come conservarli è piuttosto semplice. Dopo averli preparati, basta infatti farli raffreddare ed inserirli in un contenitore ermetico. Questo potrà poi essere congelato. Una preparazione che si addice ovviamente a fiori di zucca saltati in padella con verdure e da usare come contorno o per condire un primo piatto.

Come essiccare i fiori di zucca

Che si tratti di fiori di zucca congelati o essiccati, ciò che conta è la possibilità di poterli gustare in qualsiasi momento dell’anno. Dopo aver visto come congelarli per poter contare su piatti ricchi della loro presenza, passiamo quindi all‘essiccazione.

Per farlo, è necessario iniziare pulendo attentamente i fiori di zucca ed eliminando tutte le parti non commestibili come i pistilli o i peduncoli. A questo punto si possono sciacquare sotto un getto leggero di acqua e tamponarli con cura in un foglio di carta assorbente. Fatto ciò, andranno disposti su una teglia rivestita con carta forno e infornati in forno preriscaldato a 60°C. Così facendo li si dovrà mantenere in forno per circa 3 ore.

Ovviamente, esistono anche altri metodi di essiccazione come quello alla luce del sole (in tal caso andranno ricoperti con delle retine) o quella negli appositi essiccatori per i quali basterà seguire le istruzioni. In ogni caso si potrà contare su un prodotto in grado di durare per diversi giorni, purché li si riponga dentro un sacchetto di plastica da conservare in frigorifero.

Clicca qui per seguire Primo Chef su Instagram
Clicca qui per seguire Primo Chef su TikTok
Clicca qui per seguire la nostra pagina Facebook
Clicca qui per entrare nel nostro gruppo
Clicca qui per iscriverti al nostro canale Telegram
Clicca qui per seguire Primo Chef su Twitter

Riproduzione riservata © 2022 - PC

ultimo aggiornamento: 03-05-2022


Sapete già cos’è il latte di cavalla? Un prodotto dalle mille proprietà

Arriva il pene di toro alla scapece, l’ennesima provocazione di Valerio Braschi