Pulire e cucinare le arselle: ricette e consigli utili in cucina

Come cucinare le arselle: ricette e consigli utili per pulirle

Suggerimenti per cucinare le arselle, perfette per creare ricette semplici dall’intenso sapore di mare.

Cosa sono le arselle? Conosciute anche come telline di mare, sono caratterizzate da una piccola conchiglia bivalve dalle tenui sfumature violacee al suo interno. Il frutto, pur essendo ridotto nella misura, è carnoso e gustosissimo, molto apprezzato in varie ricette, tra cui gli spaghetti, sia con che senza il guscio.

Tuttavia, vivendo a una certa profondità nei fondali sabbiosi, le arselle, proprio come le vongole, hanno bisogno di essere spurgate prima della cottura, in modo che possano espellere la sabbia dal loro interno.

Una volta pulite a dovere, però, queste diventano un ingrediente fantastico in cucina. Vediamo come usarle al meglio!

Come pulire le arselle e cucinarle

Per pulire le telline è necessario un recipiente piuttosto grande in cui inserire un piatto rovesciato e abbondante acqua salata. Le arselle, che resteranno poco al di sotto del pelo dell’acqua, si apriranno leggermente lasciando intravedere una sorta di “linguetta”.

Dopo qualche ora se vi è molta sabbia sul fondo del recipiente è consigliabile sostituire l’acqua e lasciare le arselle in ammollo per un altro paio d’ore. Altrimenti, una volta sciacquate, questo delizioso frutto di mare è pronto per essere cucinato.

Per quanto riguarda la cottura, questo frutto di mare va trattato proprio le cozze o le vongole: bisogna lasciarle aprire in una padella a fuoco alto, con il coperchio, aggiungendo se si vuole qualche odore e altri ingredienti: ad esempio potete utilizzare un filo d’olio, gambi di prezzemolo, aglio, ma anche peperoncino e un goccio di vino bianco. In questo modo l’acqua rilasciata si aromatizzerà e una volta filtrata la potrete usare per completare la ricetta.

Per quanto riguarda le ricette, potete usarle per cucinare un risotto, una pasta, la fregola o altri primi, oppure inserirle in zuppe o secondi di pesce golosi. Vediamo subito una ricetta!

Pasta con arselle

Pasta con le arselle
Pasta con le arselle

Ecco una ricetta sensazionale per utilizzare questo elemento meraviglioso. Ecco gli ingredienti che vi serviranno per 4 porzioni:

  • 1 kg di arselle con guscio
  • 400 g di spaghetti
  • 1 spicchio d’aglio
  • 1 ciuffo di prezzemolo
  • 2 pomodori
  • 1 bicchiere di vino bianco secco
  • olio extravergine d’oliva q.b.
  • sale q.b.
  • pepe q.b.

Come fare gli spaghetti con le arselle

  1. Dopo averle spurgate e sciacquate, iniziate a cuocerle in una pentola dai bordi alti, con solo un filo d’olio e uno spicchio d’aglio schiacciato. Copritele con un coperchio e attendete per un paio di minuti che i frutti si siano aperti e che abbiano rilasciato un po’ d’acqua che, successivamente filtrata, servirà per il sugo.
  2. Prendete i pomodori, togliete la buccia, tagliateli a fette e riduceteli a cubetti.
  3. Metteteli con un filo d’olio in una padella e fateli rosolare con un pizzico di sale e pepe. Alzate la fiamma e aggiungete le arselle con il liquido di cottura e un bicchiere di vino da sfumare per un minuto. Spegnete e lasciate riposare.
  4. Nel frattempo lessate gli spaghetti e scolateli molto al dente conservando un bicchiere di acqua di cottura. Riaccendete sotto le arselle e aggiungete gli spaghetti con la loro acqua di cottura in modo che si amalgamino bene con il sugo.
  5. Infine, a fiamma spenta, per esaltare ancora di più il sapore degli spaghetti alle arselle, cospargete il tutto di prezzemolo fresco tritato. Buon appetito!

Se vi è piaciuto questo piatto allora dovete anche provare gli spaghetti alle vongole!

Fonte foto: https://pixabay.com/it/photos/pasta-spaghetti-vongole-street-food-3483010/

ultimo aggiornamento: 26-02-2020