Come pulire i calamari? Per non rinunciare al pesce fresco, scopriamo i passaggi fondamentali da realizzare prima di cucinarli.

I calamari sono tra i molluschi più amati e più utilizzati in cucina: il loro sapore semplice, amato anche dai bambini, li rende un ingrediente perfetto per ogni tipo di cottura. Infatti, sono ottimi in umido, sfiziosi ripieni, irresistibili fritti, per non parlare di quelli fatti al forno. Possono essere anche utilizzati per delle freschissime insalate di pesce oppure per preparare risotti al profumo di mare o dei gustosi tagliolini al sugo di calamari.

Ma spesso, diciamoci la verità, preferiamo comprare i calamari surgelati o congelati, per risparmiarci la fatica di andarli a comprare appositamente in pescheria o semplicemente perché non sappiamo o non abbiamo voglia di pulirli. E invece farlo è davvero facilissimo: per questo non abbiamo più scuse per non comprarli in pescheria, belli freschi.

Come pulire i calamari

come pulire i calamari
come pulire i calamari
  1. Per pulire i vostri calamari, iniziate a rimuovere la testa dalla sacca, con un movimento deciso. Estraete la lunga cartilagine trasparente, che verrà via con grande facilità.
  2. Con una leggera pressione sul calamaro e infilando le dita dentro la sacca, tirate fuori le interiora, finché la sacca non risulterà del tutto svuotata.
  3. A questo punto, potete togliere la pelle del calamaro, sfogliandola via come se fosse una pellicola, e avendo cura di rimuoverla in ogni parte (anche dalla coda).
  4. Anche i tentacoli del calamaro vanno puliti: praticate un taglio, appena poco sopra gli occhi, in modo da separare i tentacoli. Schiacciando con una leggera pressione il “mazzetto” dei tentacoli, estraete il cosidetto dente.
  5. Potete ora lavare per bene sia i tentacoli che la sacca del calamaro, sciacquando sotto l’acqua corrente fredda sia l’esterno che l’interno.

Il calamaro fresco è ora pulito e pronto per essere preparato in vari modi. Se volete farlo ripieno lasciatelo così com’è, mentre se intendete friggerlo o prepararci un bel primo piatto a base di pasta, non vi resterà che tagliarlo ad anelli. Usate i vostri calamari nelle ricette che più vi piacciono!

BUON APPETITO!


Perché la cacio e pepe non ti viene mai? Gli errori più comuni e come risolverli