Ingredienti:
• 400 g di farina
• 6 uova
• 150 g di prosciutto crudo
• 150 g di lonza maiale
• 150 g di vitello
• 100 g di salame cotto
• brodo di carne o vegetale q.b.
• noce moscata
• sale e pepe
• olio extra vergine di oliva
difficoltà: media
persone: 4
preparazione: 45 min
cottura: 45 min

È uno dei primi piatti natalizi più famosi per celebrare il 25 dicembre: ecco la ricetta dei ravioli del plin, gli agnolotti piemontesi più amati!

I ravioli del plin sono una specialità del Piemonte, ma sono conosciuti in tutta Italia. Questi piccoli agnolotti di forma quadrata, sono farciti solitamente con avanzi di carne arrosto e di verdure cotte: una ricetta, quindi, oltre che golosa anche antispreco. Come ogni piatto tradizionale ne esistono tantissime varianti, tra cui quella che noi vi proponiamo.

Secondo la tradizione, gli agnolotti del plin sono conditi con del sugo di carne arrosto, con del ragù classico, del brodo di carne oppure con del semplice burro e salvia, a seconda dei gusti.

Il loro nome, invece, lo devono al fatto che plin significa pizzicotto (in dialetto piemontese), e si riferisce al metodo di chiusura del ripieno all’interno di una sfoglia di pasta fresca.

Vediamo come fare degli squisiti agnolotti del plin: siamo certi che li inserirete tra le vostre ricette di Natale preferite!

Ravioli del plin
Ravioli del plin

Preparazione dei ravioli del plin

  1. Cominciate a far rosolare la carne di maiale e di vitello in una padella con l’olio EVO, aggiustando di sale. Bagnate la carne con quanto basta con brodo vegetale o di carne, in modo che possa cuocere bene.
  2. Quando la carne sarà cotta fatela raffreddare e poi tritatela con il salame cotto (un salume tipico piemontese), il prosciutto crudo e un pizzico di noce moscata e di pepe.
  3. Preparate la pasta fresca, impastando la farina con 4 uova e un pizzico di sale, facendo riposare per una mezz’ora e poi ricavandone una sfoglia sottile.
  4. Mescolate alle carni tritate le due uova restanti e il Parmigiano: questa sarà la farcia degli agnolotti.
  5. Disponete il ripieno sulla sfoglia, poi ripiegate con altra pasta, pressate intorno alla pallina di ripieno per far aderire la pasta e ritagliate gli agnolotti.

Fate cuocere gli agnolotti piemontesi in acqua salata e poi conditeli con burro e salvia oppure con del sugo di arrosto o del ragù di carne.

Servite i vostri agnolotti al plin di Natale.

0/5 (0 Reviews)

Scopri i consigli per una casetta di pan di zenzero perfetta

TAG:
Capodanno Gusto e salute Natale

ultimo aggiornamento: 30-12-2019


Risotto al radicchio: la ricetta classica e tutte le varianti sfiziose da provare

A tutta polenta! Le migliori ricette sfiziose da provare assolutamente