Ingredienti:
• 150 g di farina
• 150 g di burro
• 125 g di nocciole
• 100 g di zucchero
• cioccolato fondente o creme per farcire
difficoltà: facile
persone: 6
preparazione: 35 min
cottura: 20 min
kcal porzione: 130

Piccole bontà da gustare in ogni stagione, anche con un buon tè: ecco come fare i baci di dama, una delizia piemontese!

I baci di dama sono dei celebri dolcetti a base di nocciole, originari del Piemonte, e in particolare della città di Tortona. Furono inventati nell’Ottocento, e si trattava di una versione più economica dei dolcetti di pasta di mandorle, poiché in quelle zone le nocciole erano sempre disponibili.

I baci di dama, che devono il loro nome al fatto che sembrano le labbra di una donna, secondo una leggenda furono realizzati per la prima volta dallo chef di Vittorio Emanuele II, goloso di dolci e desideroso di assaggiare una creazione originale.

I baci di dama sono tradizionalmente farciti con cioccolato fuso o crema di nocciole e cioccolato, ma ne esistono infinite versioni.

baci di dama
baci di dama

Preparazione dei baci di dama

  1. Tritate finemente le nocciole, che dovranno essere state ben tostate in forno.
  2. In una ciotola, mescolate la farina di nocciole così ottenuta alla farina di grano. Aggiungete anche il burro, che avrete estratto dal frigo un’oretta prima per farlo ammorbidire, e lo zucchero.
  3. Lavorate tutti gli ingredienti con cura, in modo da formare un composto omogeneo. Una volta che avrete finito di lavorarlo, avvolgete il composto in della pellicola trasparente e riponete in frigo per un’ora, in modo che l’impasto possa rassodare.
  4. Dall’impasto, ricavate delle palline, che lavorerete con le mani, pressando un po’ sulla base in modo che possa poi “combaciare” alla perfezione con l’altra pallina.
  5. Disponete ciascuna pallina su una teglia ricoperta di carta da forno, e fate cuocere a 160°C – in forno statico – per una ventina di minuti.
  6. Quando le palline d’impasto saranno cotte e dorate, toglietele dal forno e lasciatele raffreddare. È molto importante che non le tocchiate prima che siano fredde: l’impasto è moto delicato e le vostre cupolette si sbriciolerebbero!
  7. Potete farcire i vostri baci di dama con una deliziosa ganache al cioccolato oppure con marmellate, confetture e creme di vario genere. Nella versione più classica, vi basterà semplicemente sciogliere del cioccolato fondente e poi unire i due biscottini.
  8. Servite i vostri baci di dama per una merenda squisita!

Provate anche la golosa variante ligure, i baci di Alassio.

5/5 (1 Review)

Scopri cosa devi fare se sei venuto a contatto con persone positive al Covid 19

TAG:
Cosa bolle in pentola

ultimo aggiornamento: 15-10-2020


Crema di avena con mele: un concentrato di gusto ed energia!

Castagne sciroppate: la conserva che non vi aspettate!