Ingredienti:
• 360 g di fusilli o altri tipi di pasta senza glutine
• 1 cucchiaio di lenticchie rosse già cotte
• timo q.b.
• bottarga q.b.
• una manciata di basilico
• 2 cucchiai di olio di oliva
• 1 spicchio di aglio
• 2 cucchiai di parmigiano reggiano grattugiato
• sale q.b.
difficoltà: facile
persone: 4
preparazione: 20 min
cottura: 20 min

Fusilli senza glutine con lenticchie, pesto di basilico e bottarga: ecco come preparare un buonissimo primo piatto adatto ai celiaci o per chi vuole preparare primi piatti diversi dal solito.

Con i fusilli senza glutine conditi con lenticchie rosse, pesto e bottarga potete preparare un primo piatto bilanciato, gustoso e adatto anche ai celiaci.

Negli ultimi tempi sono aumentate a dismisura le alternative senza glutine alla classica pasta da utilizzare nella preparazione di buonissimi primi piatti. Di seguito trovate tutti i passaggi per preparare un particolare condimento per un primo piatto originale!

Ricette di Primavera: 9 piatti per la tua tavola

Fusilli senza glutine estivi
Fusilli senza glutine estivi

Preparazione dei fusilli senza glutine

  1. Per prima cosa dedicatevi alla preparazione del pesto: lavate il basilico, asciugatelo e ponetelo all’interno del mixer. Unite il parmigiano grattugiato, l’aglio sbucciato e privato dell’anima che renderebbe il pesto piuttosto forte e poco digeribile e un pizzico di sale.
  2. Iniziate a frullare aggiungendo l’olio di oliva a filo in modo da ottenere una crema omogenea.
  3. Nel frattempo, fate cuocere la pasta in abbondante acqua salata e in un’altra padellina saltate le lenticchie rosse già cotte con un filo d’olio di oliva.
  4. Terminata la cottura della pasta, scolatela e ripassatela velocemente in padella con le lenticchie, aggiungete il pesto e impiattate.
  5. Servite e terminate con una spolverata di bottarga in base al vostro fusto.

Buon appetito!

In alternativa, vi consigliamo le crespelle di grano saraceno senza glutine.

Conservazione

Consigli per la conservazione: la pasta preparata seguendo questa ricetta può essere conservata in un contenitore ermetico in frigorifero per 2-3 giorni al massimo. Anche se consigliamo di consumarla appena fatta e ancora calda. Sconsigliamo la congelazione in freezer.

0/5 (0 Reviews)

Clicca qui per seguire Primo Chef su Instagram
Clicca qui per seguire Primo Chef su TikTok
Clicca qui per seguire la nostra pagina Facebook
Clicca qui per entrare nel nostro gruppo
Clicca qui per iscriverti al nostro canale Telegram
Clicca qui per seguire Primo Chef su Twitter

Riproduzione riservata © 2022 - PC

ultimo aggiornamento: 30-06-2021


Baci di dama che incantano (con la ricetta piemontese)

Sarde in saor: un antipasto gustoso della tradizione veneziana